Print this page
Martedì, 21 Maggio 2019 13:29

ANCORA NOVANTA INTERMINABILI E PALPITANTI MINUTI

Written by Francesco Guzzardi
Rate this item
(0 votes)

Ancora una volta, e inevitabilmente, gli ultimi novanta minuti del campionato regaleranno emozioni e tensioni a non finire, infatti saranno esattamente ben dodici le squadre che dovranno giocarsi gli ultimi novanta, interminabili, minuti per poter sapere del loro roseo e nefasto futuro. Inter, Atalanta, Roma, Torino, Lazio, Parma, Cagliari, Bologna, Udinese, Fiorentina, Empoli e Genoa, si affronteranno in sfide che decreteranno traguardi che andranno dalla qualificazione in Champions League alla retrocessione nella serie cadetta. Una serie di partite che daranno ancora qualche interesse al questo campionato, dominato e stravinto con largo anticipo dalla signora.  

L’Udinese si spaventa ma alla fine riesce a resistere al potente ritorno della Spal, una vittoria che consegna ai friulani la quasi matematica salvezza. Reti di Samir, Okaka (2), Petagna e Valoti. Il Genoa pareggia il delicato incontro casalingo contro il Cagliari e rinvia, forzatamente e per sua fortuna, l’appuntamento con la salvezza di novanta minuti, sarà infatti la prossima sfida a Firenze la partita che potrà (con l’orecchio puntato anche agli altri risultati) sancire il “o dentro o fuori). Reti di Criscito e Pavoletti. La Roma pareggia in casa del Sassuolo e si complica maledettamente la vita in prospettiva europea, anche i capitolini avranno bisogno di novanta minuti per sapere se il prossimo anno giocheranno, anche, all’estero. Fra Chievo e Sampdoria, entrambe senza stimoli, scaturisce una partita senza voglia e impegno, una “tattica” che, a parte qualche fiammata, non poteva altro che indirizzarsi sul doppio zero. Il Parma batte la Fiorentina e conquista la matematica salvezza, traguardo che, invece, la viola dovrà giocarsi domenica prossima nello scontro diretto contro il Genoa. Rete di Gerson. L’Empoli compie un autentico miracolo e, battendo il lanciatissimo Torino versione Uefa, supera in classifica il Genoa e conquista una salvezza che mai, come , ora, questa stagione è stata fra le sue mani. Reti di Acquah, Brighi, Di Lorenzo, Caputo e Lago Falque. Il Milan soffre ma, battendo il condannato Frosinone, riesce a rimanere in scia per una prestigiosa e inaspettata qualificazione europea, anche per i rossoneri sarà decisa la prossima sfida a Ferrara. Reti di Piatek e Suso. La Juventus acciuffa in extremis il pareggio e rinvia la festa dell’Atalanta, brava a non perdere la testa dopo la sconfitta in coppa Italia ma, anch’essa, in attesa degli ultimi spasmodici minuti della prossima gara. Reti di Mandzukic e Ilicic. Il Napoli chiude al San Paolo umiliando l’Inter e sciorinato giocate che, nel mentre di questa stagione, spesso hanno illuso alla vittoria finale, per gli uomini di Spalletti trattasi di una debacle che rinvia la certezza di partecipare alla prossima Champions League. Reti di Zielinski, Mertens, Fabian Ruiz (2) e Icardi. Lazio e Bologna erano alla ricerca di, rispettivamente, punti “europei” e punti per la salvezza, hanno avuto la meglio i “conti”, ovvero un punto per ciascuna che significa salvezza per i felsinei e ancora qualche speranza per i biancocelesti. Reti di Correa, Bastos, Milinkovic-Savic, Poli, Destro e Orsolini.

Risultati

Udinese-Spal 3-2; Genoa-Cagliari 1-1; Sassuolo-Roma 0-0; Chievo-Sampdoria 0-0; Parma-Fiorentina 1-0; Empoli-Torino 4-1; Milan-Frosinone 2-0; Juventus-Atalanta 1-1; Napoli-Inter 4-1; Lazio-Bologna 3-3.

Classifica

Juventus 90; Napoli 79; Inter e Atalanta 66; Milan 65; Roma 63; Torino 60; Lazio 59; Sampdoria 50; Sassuolo 43; Spal 42; Parma e Cagliari e Bologna 41; Udinese e Fiorentina 40; Empoli 38; Genoa 37; Frosinone 24; Chievo 16.

Prossimo turno

Frosinone-Chievo; Inter-Empoli; Fiorentina-Genoa; Sampdoria-Juventus; Torino-Lazio; Spal-Milan; Bologna-Napoli; Roma-Parma; Atalanta-Sassuolo; Cagliari-Udinese.

Read 763 times Last modified on Martedì, 21 Maggio 2019 09:33

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information