flag_rotate-03flag_rotate-02flag_rotate-13flag_rotate-12flag_rotate-09
Sabato 06 Luglio 2013 00:01

E' scomparso Douglas Engelbart, l'inventore del mouse

Scritto da  Emiliano Caruso
Douglas Engelbart Douglas Engelbart

Douglas Engelbart, ingegnere elettronico dell'Oregon e inventore del mouse, è scomparso all'età di 88 anni. Geniale e visionario, da sempre convinto dell'importanza di migliorare l'interazione fra uomo e macchina,  Engelbart fu responsabile dei sistemi radio della marina nelle Filippine durante la seconda guerra mondiale, e in seguito si dedicò con successo a numerosi campi dell'informatica.


La visione di Engelbart fu influenzata da un articolo di Vannevar Bush, tecnico e scienziato che teorizzava sul possibile sviluppo futuro dei sistemi tecnici e informatici, e culminò nei primi progetti di posta elettronica, interfaccia grafica, ipertesto e videoconferenze. Ma la scoperta per la quale l'ingegnere è entrato nella storia riguarda una piccola scatola di legno con ruote di metallo, il cui prototipo realizzò nel 1964 mentre lavorava all'Augmentation research center. Inizialmente definito da Engelbart con il nome di "indicatore di posizione X-Y per display", in seguito divenne il "mouse" che tutti conosciamo, grazie alla sua somiglianza con il roditore.


Nel giugno 1967 Engelbart ottenne il brevetto, e l'anno successivo il "topolino" venne presentato al Join computer conference di San Francisco. Nel giro di poco tempo la Xerox, oggi attiva in quasi 200 paesi e produttrice di stampanti e fax, realizzò lo Star, primo computer dotato di mouse. Il progetto attirò l'interesse di Steve Jobs, che convinse i dirigenti della Xerox a mostrargli i progetti originali del mouse e ne migliorò struttura e funzionamento, trasformandolo nella comoda e versatile interfaccia che conosciamo oggi. Oggi la Xerox possiede un centro di ricerche proprio a Palo Alto, California, dove hanno sede altri colossi dell'informatica come Skype e Facebook. Ma nonostante la sua avveniristica visione e la sua genialità, Engelbart non ricavò mai dei guadagni dalla sua scoperta: prima ancora che il mouse si diffondesse, infatti, il relativo brevetto era già scaduto.

Ultima modifica Sabato 06 Luglio 2013 00:06

 

violo1

antonio

mironov1

notizie nazionali def

logo .net 2

matteobarale logo212

da