flag_rotate-03flag_rotate-02flag_rotate-13flag_rotate-12flag_rotate-09
Turismo

Turismo



Cristina Ambrosini

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Venerdì 05 Giugno 2015 00:28

Con il trenino alla scoperta dell'altra Italia

Scritto da Virgilio Violo
Il vecchio trenino riuscirà a ridare il giusto lustro a quelle zone della nostra Italietta che fino a qualche decennio erano considerate terre di emigrazione? Un nostalgico trenino dei tempi che furono e che attraversi   quei paesi e quelle terre ancora intrisi di cultura, tradizione,  e che oggi incominciano a svegliarsi dal torpore offrendo un modello di vita più salubre, più a misura d’uomo, più vivibile, rispetto a quello delle nostre stressanti megalopoli, riuscirà a farci sognare e rivivere le emozioni dei nostri nonni? La scommessa la fa l’associazione “A passi ferrati”, il cui nome già presagisce il programma che tanti gentil’uomini e gentil donne del territorio della Valle del Liri, nella bassa Ciociaria, vorrebbero attuare: ripristinare la vecchia ferrovia (un centinaio di chilometri) che univa il comune di Roccasecca (provincia di Frosinone) con quello di Avezzano (provincia dell’Aquila). La guida un ingegnere, appassionato di modellismo ferroviario sin da bambino e attento conoscitore dei luoghi, Paolo Silvi:“abbiamo a disposizione centinaia di chilometri di una ferrovia a dir poco straordinaria che attraversa paesaggi di una bellezza incredibile e che può rappresentare un’enorme opportunità turistica per i viaggiatori italiani e di tutto il mondo” afferma l’ingegnere, in molti ci credono. Il comune…
LA VALLE DEL TORTO E DEI FEUDI: Presentata a Roma l’iniziativa che illustra in dettaglio le risorse di sette comuni del palermitano e promuove molteplici iniziative di turismo e cultura ad essi collegate MY WAY FESTIVAL: Tra gli eventi di punta, e in occasione dei 100 anni dalla nascita, la rassegna dedicata a Frank Sinatra i cui nonni paterni erano originari del territorio (Lercara Friddi) Tra il fiume Torto e il fiume San Leonardo c’è un pezzo di Sicilia che racconta storie, paesaggi e tradizioni enogastronomiche di grande fascino e interesse: siamo in provincia di Palermo, nell’entroterra, a pochi chilometri dal Mar Tirreno. È una Sicilia incontaminata, quella che mostra sterminati orizzonti collinari, dolci d’estate e lunari d’autunno, e che si riunisce attorno alle comunità di Baucina, Ventimiglia di Sicilia, Ciminna, Mezzojuso, Vicari, Campofelice di Fitalia e Lercara Friddi. A valorizzare questo territorio, in termini di turismo e cultura, è nato ora un progetto, curato dall’Associazione Culturale Life And Art Promotion su iniziativa del GAL Metropoli Est, comprendente una guida, una webzine, un canale social, un depliant ma anche workshop, eventi, seminari e itinerari turistici a basso impatto ambientale. Presentata a Roma da Antonio Licata e Gianfilippo Geraci, coordinatori della…
Domenica 01 Giugno 2014 15:13

La terra del Mito

Scritto da Alessandra Mulas
ITALIA - Milano 29/05/2014. L'Iran è un paese meraviglioso che attraversa il tempo con la sua storia millenaria e che ha contribuito alla nascita della moderna civiltà. Terra dei re dei re, immerso nella storia, attraversato da deserti e altipiani in cui convivono passato e presente, tecnologia avanzata e tradizioni che fanno della pazienza e dell'attesa un principio di vita. Un popolo fiero in cui possiamo trovare la ricca economia delle moderne e tecnologiche città e la sopravvivenza di quello che è definito un popolo nel popolo, composto anche da piccole tribù nomadi, che si spostano lungo gli sconfinati territori di un paese grande 6 volte l'Italia, seguendo il ritmo delle stagioni la cui economia è basata sulla produzione di burro e lana e sulla fabbricazione dei tappeti annodati a mano negli antichi telai di legno. Hamid Masoumi Nejad, famoso giornalista e scrittore iraniano che vive in Italia da oltre vent'anni, corrispondente della Radio Televisione pubblica della Repubblica Islamica dell'Iran, IRIB, in lingua farsi e della redazione locale di radio Italia in lingua italiana, ha raccolto in un DVD dal titolo Iran terra del mito alcune tra le più straordinarie immagini del suo paese per presentarle al pubblico italiano. È…
Lunedì 24 Marzo 2014 19:26

Scritto da Enrico Baroni
Da Thomas Cook, inventore a sua insaputa del moderno turismo organizzato alle sei “C” emerse alla Bit ( Borsa Italiana del Turismo) di Milano   Nel lontano 1841 Mister Thomas Cook, Ministro Battista , organizzò una trasferta di 11 miglia in treno, da Leicester a Loughborough, per i 570 membri della Lega della Temperanza che al prezzo di uno scellino ottennero il passaggio andata e ritorno e il pasto della giornata ( ovviamente senza somministrazione di alcoolici!). Il successo fu tale che in pochi anni si arrivò alla nascita della più grande Società a livello mondiale nell'organizzazione di viaggi di gruppo e ticket individuali, che rimase in mano alla famiglia Cook fino al 1928 e che porta ancora il suo nome pur essendo saldamente in mano alla Tedesca TUI, Leader mondiale nel Turismo organizzato.   Chissà quanti dei 62.000 presenti nelle tre giornate alla BIT di Milano del Febbraio scorso erano a conoscenza dell' episodio raccontato. Certamente però, in tre giorni l'attività è stata frenetica; nei due giorni riservati agli operatori , si sono registrati oltre 20.000 incontri , e non si fatica a credere al dato che il Turismo a livello mondiale è una delle poche attività in costante…
Martedì 11 Febbraio 2014 15:34

Scritto da Enrico Baroni
C'é un Paese che nel 2013 ha fatto registrare un incremento del 20% nelle Presenze Turistiche ! Non è un Paese che ha fatto Scoperte strabilianti, o in cui si è registrata l'ascesa di un Politico extraglamour. Non ci sono state Rivoluzioni, non è nato un nuovo Messia e non sono ritornate le Sette Sorelle del Boom petrolifero anni '60 ( vedi articolo precedente “Il Turismo è il nostro Petrolio?”). Ovviamente questo Paese è dotato del suo Petrolio, che in questo caso è semplicemente “ il Clima più piacevole al Mondo !” , per dodici mesi . Questo Paese è un Arcipelago, sono le Isole Canarie e la spiegazione di questa fenomenale crescita del 20% nel 2013 non sta solo nel clima, che laggiù non cambia da ….sempre, ma nel riconoscimento da parte di frequentatori di ogni età, di ogni ceto sociale e di ogni nazionalità, che per il raggiungimento degli obiettivi che si chiedono a una vacanza è quasi sempre sufficiente affidarsi alla “ Riscoperta dell' Ovvio”, cioè garantire un soggiorno che metta il Turista al posto che gli spetta di diritto, cioè sul trono del Re!. Un paese dove ci sono voli Low Cost, regolari e puntuali, 4…
Venerdì 10 Gennaio 2014 17:54

IL TURISMO E' IL NOSTRO PETROLIO?

Scritto da Enrico Baroni
Riflessioni in compagnia del Professor Armando Peres, Vice Presidente OCSE, sezione Turismo. Al di fuori degli addetti ai lavori, pochi conoscono il Professor Peres, docente allo IULM e VicePresidente del Comitato Turismo dell'OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), ma il nostro professore è certamente un vanto del nostro Paese nelle occasioni di governo e studio internazionale sugli aspetti legati al Turismo. Il professor è stato il relatore principale ad un convegno svoltosi di recente in Versilia sul tema della Destagionalizzazione del turismo, a cui ha partecipato anche il direttore dell'Ente Turistico Costa Azzurra, Monsieur Eric Doré, vera autorità in materia. In questa occasione il professor Peres, dall'alto del suo carisma e della sua profondità, ha paragonato la situazione attuale dell'Italia, ma anche in parte di alcuni altri Paesi Europei, a quella dei Paesi Arabi all'inizio degli anni '60. Costoro restavano seduti sui loro giacimenti ed erano ignari spettatori alle operazioni delle "Sette Sorelle" , che sfruttavano le loro ricchezze lasciando loro poco più che le briciole. Una volta che i figli degli emiri, rientrati dai loro masters ed esperienze varie all'estero, hanno suonato bruscamente la sveglia, così ora la musica è cambiata e adesso è l'Occidente che…
Lunedì 04 Novembre 2013 12:34

TOURISEUM, ovvero il sillogismo perfetto.......

Scritto da Enrico Baroni
Turismo = Viaggio , Viaggio = Vita, Turismo = Vita. Questo, che sembra un gioco enigmistico, è in realtà un motore di riflessioni inesauribile, una fonte di business e di sviluppo impensabile fino a non molto tempo addietro. Lo confermano le statistiche a livello Mondiale, in cui, in uno scenario di recessione generalizzata, il Sistema Turismo ha generato nel 2012 oltre un miliardo di presenze a livello mondiale, con un incremento del 4% sullo stesso periodo dell'anno precedente. Se poi andiamo a sbirciare in questa speciale classifica e troviamo nei primi cinque posti Francia, Stati Uniti, Cina, Spagna e Italia, arriviamo alla elementare constatazione che “ il Mediterraneo è IL LUOGO PIU' VISITATO AL MONDO ! “. E quindi, sillogismo per sillogismo, seduto in ufficio nell'Albergo che possiedo, nel centro della elegante Forte dei Marmi, al centro della Toscana, la Regione più desiderata nel Mondo ( ufficiale!), al centro dell'Italia, il Paese con lo stile di vita più invidiato al Mondo ( ufficiale!),   al centro del  Mediterraneo, Luogo più visitato al Mondo..... dovrei sentirmi la Persona più fiduciosa e inattaccabile del Mondo stesso. Purtroppo non è questo il mio sentimento attuale! E non è questo il sillogismo perfetto cui si…
Sabato 12 Ottobre 2013 15:36

Scritto da Alma Daddario
Intervista al professor Leonardo di Paola   I borghi antichi, una peculiarità tutta italiana, sono veri e propri scrigni di tesori paesaggistici, archeologici, artigianali, biodiversità ed eccellenze agroalimentari. Cesano, nell’alto Lazio, è uno di questi: un borgo medioevale che ha mantenuto intatte nel tempo le caratteristiche storico etnografiche e ambientali. Si trova su uno sperone di tufo, da più di duemila anni: antico possedimento della famiglia Caesia, fu donato con la bolla papale di Sergio III alla curia Vaticana, poi durante i secoli è stato, per conquista o cessione, proprietà di molte famiglie nobili, ultima delle quali i Chigi. Dopo anni di abbandono, il borgo è pronto al risveglio grazie al progetto di creazione di un distretto culturale del benessere. Questo grazie a un gruppo di intellettuali e professionisti, e con il supporto delle istituzioni locali. La parola d’ordine è organizzare tutte le attività umane in loco, comprese quelle legate alle eccellenze territoriali, alle produzioni locali e all’ambiente, perché collaborino in sinergia per rendere il borgo “smart”, proprio come una “smart-city” in miniatura. Questo progetto ha un nome: “Cesano distretto culturale del BenEssere”. Ne abbiamo parlato con il Professor Leonardo di Paola, uno dei principali artefici di questa iniziativa.  …
Lunedì 07 Ottobre 2013 16:47

Scritto da Enrico Baroni
Oggi mi trovo alla Borsa del Turismo Sportivo a Montecatini, alloggiata nello splendida costruzione delle Terme, fulgido esempio di un passato glorioso nonché di un presente affannato e perplesso. Una volta passati in rassegna i 17 Buyer italiani e i 17 Buyer stranieri (cinque anni fa erano tre volte tanto !), cerco di concentrarmi sui 29 Seller (Promotori....) di Associazioni ed Enti di Soggiorno, sconosciuti ai più, che cercano di far funzionare tutti quei piccoli intrecci   che il Sistema Turistico Italiano, inteso come Macchina Legislativa Centrale, non riesce più nemmeno a teorizzare. La concentrazione non arriva perché non riesco a non pensare allo splendore del tempo andato, gli anni '70, in cui l'Italia era al primo posto nel Mondo come Movimento Turistico, e perché in testa mi ronza l'ennesima storiella all'italiana. In questo agglomerato di comportamenti indefinibili che, ormai, somiglia molto più a una Torre di Babele che a un Paese Sviluppato, punto di riferimento per tutti per Storia e Cultura fin dagli albori della Civiltà Occidentale, succede che una persona simpaticissima come l'onorevole   Aris Prodani,  quarantenne neo deputato nel Movimento 5 stelle a Trieste, immediatamente entrato nella schiera dei dissidenti di un partito già di per sé dissidente, venga…
Sabato 28 Settembre 2013 15:16

TURISMO: questo sconosciuto!

Scritto da Enrico Baroni
Quando il mio editore mi ha chiesto di occuparmi di turismo, mi sono un tantino meravigliato e mi sono detto...niente di più facile! Infatti, il Devoto Oli parla di turismo come di un “ complesso delle manifestazioni e delle organizzazioni relative a viaggi e soggiorni compiuti a scopo ricreativo o di istruzione”. Come dire tutto e niente! E ti sembra facile? Meglio cambiare approccio. E parlare di turismo come di una cosa che entra prepotentemente nella vita di ognuno, sia in ottica di operatore che di utilizzatore finale. E, nella accezione più alta del termine, di una cosa politica, cioè di una cosa che, come poche altre, interessa e appartiene veramente a tutti. E' stato chiesto, a un campione molto trasversale, quale sia ritenuto, una volta espletate le funzioni corporali, ed essersi occupati, più o meno distrattamente, degli affetti di vario genere che ognuno ha in essere, quale fosse il bisogno più immediato e prepotente dell' uomo, inteso come essere umano. Evasione, relax, staccare la spina, viaggiare, riposare, conoscere mondi nuovi e persone, coltivare hobby, sport, passioni più svariate. Il vocabolario del quotidiano è “questo” che annovera alla voce turismo. Quindi, il turismo è un bisogno primario . E'stato chiesto…
Inizio
Prec.
1
Pagina 1 di 2

 

violo1

antonio

mironov1

notizie nazionali def

logo .net 2

matteobarale logo212

da