flag_rotate-03flag_rotate-02flag_rotate-13flag_rotate-12flag_rotate-09
Moda

Moda



Elisa Starace-Pietroni

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  FIRENZE – Alla 81^ edizione di Pitti Immagine Bimbo che si svolge in questi giorni a Firenze, (dal 25 al 27giugno), 446 collezioni, delle quali 207 estere, presentano l’anteprima dell’abbigliamento dei bimbi e dei ragazzi per la primavera/estate 2016. La rassegna si articola in 9 sezioni: Pitti Bimbo, Sport Generation, New View, Kids’ Design, SuperStreet, Eco Ethic, Apartament, Pop Up Store, KidzFizz ciascuna con una ben definita tipologia di proposte. Ospiti vip, sfilate e persino il “tema” della manifestazione si rifanno al palcoscenico dei “grandi”. Anche i piccoli – da 0 a 14 anni – hanno scelto di presentare il loro abbigliamento per la prossima estate a tutto colore, copiando il tema “That’s Pitticolor”che ha contraddistinto la settimana scorsa la moda uomo. Tra stand e corridoi di Pitti Bimbo, idee e novità non mancano e, spesso, sono di ottimo livello. La scelta è ampia ed estremamente raffinata e, tra tutte le collezioni presenti, brillano quest’ anno le proposte “sentimentalmente made in Parma” (ma nate e cresciute a Rom a) di Licia Julia Cavaliere, eclettica e straordinaria creativa, che presenta una deliziosa linea di mini costumi da bagno che, a ragione, ha chiamato “Streghe in bikini”. E calzano alla perfezione…
Sabato 13 Giugno 2015 16:49

Scritto da Elisa Starace Pietroni
”Ciao Micol, maestra e amica di tante eleganti stagioni. Te ne sei andata quasi in punta di piedi, con quello stile inconfondibile che è stato il fil rouge di tutta la tua splendida vita.” E’ stato un colpo al cuore non solo per chi, come me, le voleva un bene lungo oltre trent’anni. Trent’anni fatti di stupore, di ammirazione ma soprattutto di quella dolcezza che, attraverso il suo sorriso sempre un pochino ironico, addolciva i lati di un carattere forte, volitivo, deciso, forse un pochino “scomodo” ma che l’aveva aiutata a diventare quella ineffabile “lady di ferro” della grande moda italiana che il difficile universo del “fashion” internazionale ci invidiava. Questo è – facendo uno strappo alle fondamentali regole del giornalismo – un “addio” personale ad una grande donna, ma soprattutto a colei che mi onora essere stata una mia grande amica. I ricordi si affollano alla mente con punte di nostalgia e di tenerezza. Mi voleva bene Micol ma non mancava mai di “riprendermi” quando qualcosa in me – secondo lei – non andava per il verso giusto. Come quella volta al Quirinale, in un grande galà a chiusura della settimana dell’ Alta Moda (anni ’80) dove giunsi –…
Lunedì 18 Maggio 2015 16:38

Scritto da Elisa Starace Pietroni
Sono i particolari che sottolineano lo stile, i dettagli che fanno la moda. Concetto ribadito con la sapiente e puntigliosa ricerca che dà vita all’ originale e coinvolgente tema di “Italia Invita”, Forum Internazionale della Creatività Tessile, in linea di partenza alle Fiere di Parma. Dal 15 al 17 maggio 2015 tra padiglione e padiglione si potrà partecipare alla riscoperta e alla valorizzazione di un “made in Italy” apprezzato e conosciuto in tutto il mondo, patrimonio culturale del nostro Paese, intessuto da mestieri e tecniche dal sapore antico ma spesso anticipatore di tendenze del costume di domani e della moda che verrà. Una raffinata rassegna di tessuti preziosi, ricami e merletti per abiti e borse, intrecci di pizzo macramè, merletto e fuselli a chiacchierino per gioielli e bijoux che rispecchiano e anticipano le mode più di tendenza, alcune delle quali già si sono viste sulle passerelle internazionali. Una rassegna di grande richiamo che mira a dare rilancio a mestieri e tecniche raffinate, al sapiente e sofisticato lavoro dei tanti artisti-artigiani che, particolarmente in Italia, sanno creare autentici capolavori. Questa manifestazione, si conferma punto di riferimento per designer, stilisti, operatori del settore e laboratori artigiani che riscoprono e valorizzano il patrimonio…
Lunedì 18 Maggio 2015 16:29

Scritto da Elisa Starace Pietroni
Nella sala della Protomoteca in Campidoglio, martedì 18 maggio alle ore 11, l’assessore per Roma Produttiva e Città Metropolitana, dr. Marta Leonori, consegnerà le targhe e i diplomi di merito agli allievi degli Istituti di istruzione Superiore ad indirizzo “Moda” di Roma : Armando Diaz, Europa-V.Wolf, Sandro Pertini e Giovanni Falcone. Si conclude così la dodicesima edizione dei “Seminari di Moda Micol Fontana” che, istituiti in collaborazione con “Roma Capitale”, si sono confermati, anche per l’anno accademico 2014/2015, indispensabili per la formazione dei giovani studenti e per il loro giusto approccio con l’universo moda. Punto focale il “Laboratorio Progettuale” che si attiva durante lo svolgimento dei suddetti seminari. Infatti le lezioni sono sempre seguite con grande interesse e apprezzamento poiché si sviluppano secondo una programmazione stimolante, con una didattica dinamica e si svolgono in un’atmosfera estremamente creativa, derivante dalle opere esposte e dal materiale specifico dell’Archivio Storico della Fondazione Micol Fontana messo a loro disposizione. Ciò ha portato a formulare il Progetto “Creo per EXPO’ 2015” all’interno dei Seminari stessi. Agli allievi è stato chiesto di interpretare le tematiche di alimentazione, ambiente, ecologia, turismo enogastronomico, attraverso l’ideazione di abiti. Le creazioni sartoriali, progettate durante le lezioni in Fondazione e realizzate…
Nell'ambito delle iniziative avviate per la conoscenza della ricca e variegata realtà della Moda Italiana, tra sartorie, stilisti e personaggi famosi, il Museo Boncompagni Ludovisi ospita dal 14 aprile al 30 giugno 2015 la mostra Ennio Castellani. Una sartoria dell'Alta Moda Italiana curata da Mariastella Margozzi e Arianna Marullo. Una mostra che ricostruisce la storia di Ennio Castellani attraverso i suoi abiti, un omaggio a un grande creativo, ma anche alla sua capacità imprenditoriale all'interno dell'universo della moda. Cinquanta i abiti presentati, abiti che rappresentano anche una storia del saper fare sartoria. La ricercatezza dei tessuti e delle lavorazioni, la raffinata eleganza dell’idea progettuale sottesa a ogni creazione. Accompagna la mostra un ricco apparato documentario e un catalogo nel quale sono raccolte testimonianze, fotografie d’epoca, figurini, riconoscimenti ricevuti nel corso della lunga attivita? di Castellani. Sono previsti anche dei laboratori didattici rivolti ai bambini e alle famiglie realizzati dal FAI Giovani Roma, che da alcuni mesi collabora attivamente con il Museo ai fini della sua maggiore conoscenza e valorizzazione. Ennio Casellani e la sua Sartoria sono una testimonianza dell'eccellenza italiana che dagli anni sessanta hanno rappresentato l'Italia nel mondo. Castellani, affascinato fin da giovanissimo dall’intero iter della realizzazione del capo…
Martedì 31 marzo, negli eleganti spazi del conceptstoreMad Zone di Via Palermo 34b a Roma, dieci giovanissimidesigner emergenti hanno presentato le loro creazioni di minigonne maschili in occasione di un originale happening ispirato agli anni ’60. Dieci indossatori dell’Agenzia Alpa Model, in collaborazione con Romeo&Juliet, hanno interpretato la versione 2015 delle minigonne create da Praio, Donas, Jacopo Teodori, CatalinNastrut, InVitro, Federico di Leo, Sabrina Attiani, Luca Zingaretti, Futurismo by Valentina Livan e Maya de Roo, la FlowerDesigner che ha presentato il suo “Nuovo Adamo”. Gli indossatori dell’Alpa Model Agency insieme a Tania Mazzoleni e Anna Mastropietro, le proprietarie del Mad Zone. Durante la serata, gli ospiti hanno assistito non solo a una performance statica dedicata alla minigonna, ma anche a una proiezione con storytelling che ha raccontato la nascita del Piper e del suo alter ego l’Ufo Club di Londra, inaugurato con la musica live dei Pink Floyd grazie a La Dolce Vita Gallery. Per rievocare quello storico concerto, nei camerini di Mad Zone è stato presentato un rarissimo video di quella serata dei Pink Floyd.  Per capire meglio, abbiamo fatto delle domande a Tania Mazzoleni, una delle due proprietarie dello spazio. Le faccio i miei complimenti è un evento molto audace, com’è nata l’idea? “Un evento non convenzionale come…
  La kermesse d’haute couture romana è stata condita da 26 eventi collaterali di AltaModa-AltaRoma 2015. Tra le manifestazioni: mostre, performance di tattoo, haute couture, presentazioni di libri, visite a laboratori sartoriali. Tra le presenze di spicco anche il debutto sulle passerelle della principessa Sheikha Hend Al Qassemi, moglie dello sceicco del Qatar Abdullah Saud Al Thani . La principessa, laureata in architettura, pittrice, stilista, esperta di arte contemporanea ma anche giornalista direttrice dell’edizione mediorientale della rivista “Velvet”, sostenitrice e ambasciatrice del World Fashion Organisation del Qatar ha scelto proprio l’Italia per presentare la sua prima collezione di alta moda, intitolata House of Hend. Una collezione ricca di tessuti preziosi, interamente lavorati a mano tagliati in fogge delicate e femminili. Un punto d’incontro tra Oriente ed Occidente che prende il meglio da entrambi i mondi. A Fernanda Gattinoni, fondatrice della storica Maison romana e protagonista della moda per oltre 50 anni, il Comune di Roma ha intitolato un giardino. La targa toponomastica è stata inaugurata il 30 gennaio, primo giorno delle sfilate, in presenza dell’assessore capitolino alla Cultura Giovanna Marinelli, del presidente del XII Municipio e del presidente della Maison Gattignoni. In occasione di AltaRoma 2015 l’Atelier Panetta Tailor, storica…
In questa edizione, ad AltaRoma, si è respirata aria di cambiamento. Dopo la dichiarazione del vice-ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda in cui sosteneva di voler fare di Roma il luogo dove si testano i nuovi talenti, non solo italiani, AltaRoma si è rimboccata le maniche e ha dimostrato ancora una volta che sa quello che fa. Il cambio di rotta si é visto nella cura e nello styling delle sfilate e nel design della stessa couture che ha dimostrato di saper usare sia la tecnologia che la cultura della sartoria. Nel programma di questa edizione hanno sfilato anche quattro scuole: lo IED Roma, l’Accademia di Costume e Moda, l’Accademia dei Sartori e delle Belle Arti di Frosinone, inoltre è intervenuto anche un vero e proprio centro di eccellenza formativo italiano, lo IUAV di Venezia che ha presentato l’installazione “Desiderio e disciplina”. Durante la serata hanno raccontato attraverso l’istallazione alcuni progetti sviluppati nell’ambito dei lavori della scuola elaborati anche attraverso le idee di una community che usa il fashion design per delineare nuove traiettorie. Tra i new comers merita una menzione speciale Nicolas Martin Garcia, 23 anni, vincitore del Talents dell’Accademia di Costume e Moda con la sua collezione “Lolito”…
Nonostante tutte le difficoltà, alla fine, AltaRoma ce l’ha fatta! La comunicazione dell’interruzione della fashion week romana per mancanza di fondi, a fine dicembre, aveva scosso gli ambienti della moda e non solo. È seguita la mobilitazione sui social con l’hashtag #iostoconaltaroma. La società si era trovata in difficoltà per la scelta del Comune di Roma di non sostenere più la manifestazione. Però, a inizio gennaio, la Regione Lazio si è decisa a stanziare una quota di partecipazione e, in meno di un mese, l’organizzazione guidata dalla sig.ra Silvia Venturini Fendi, ha messo in piedi quattro giorni di sfilate ed eventi tra marchi emergenti e atelier consolidati della haute couture. La XXVI edizione della manifestazione è stata una di passaggio e cambiamento caratterizzata soprattutto dalle nuove location “contemporanee” dei due nuovi spazi di AltaRoma: Il MAXXI per le sfilate dei new talents e lo spazio Alta Roma alle porte dell’Auditorium Parco della Musica per le sfilate dell’alta moda. È stata un’opportunità di incontro tra le storiche maison italiane e le nuove giovani realtà produttive e creative internazionali. La tradizione e la sartorialità, la cultura e la contemporaneità sono stati i tratti distintivi della moda che ha sfilato a Roma e…
Giovedì 05 Febbraio 2015 18:21

Scritto da Administrator
L’Expo 2015 in partenza a Milano ha allungato le sue lunghe braccia anche sulle passerelle romane dell’Alta Moda. La performance dell’ haute couture italiana ha concluso ieri la sua panoramica dedicata alla primavera/estate 2015. Gli abiti, più o meno splendidi, hanno strizzato l’occhio all’ haute cuisine (italiana) facendo il controcanto alle proposte culinarie che saranno il filo conduttore della manifestazione meneghina. Ed ecco quell’ impagabile “gattone” di Guillermo Mariotto che, per presentare la collezione Gattinoni della primavera/estate 2015, ha fatto sfilare le modelle - vestite come i sofisticati piatti di un maitre d’alta scuola - su un lungo tavolo del ristorante Colonna. Spighe di grano a creare ondeggianti corpetti, chiaroscuri di verde-olio-di-oliva su lunghi abiti a rombi sovrapposti, ricami e ghirigori a richiamare i decori delle cassate siciliane. Uno spettacolo da leccarsi i baffi ! E, a proposito di decori, da sogno quelli degli abiti firmati “Curiel Couture”. Anche Raffaella, coadiuvata dalla figlia Gigliola, si è ispirata – ma nel segno dell’arte – all’Expo milanese. In passerella, tra magici splendori, uno stupendo abito “Canestro di frutta” che richiama un particolare di un quadro di Caravaggio. Nella collezione fatta di abiti riflessi da costumi, colori e “sentimenti” di lontane etnie, filtrati,…
Inizio
Prec.
1
Pagina 1 di 22

 

violo1

antonio

mironov1

notizie nazionali def

logo .net 2

matteobarale logo212

da