flag_rotate-03flag_rotate-02flag_rotate-13flag_rotate-12flag_rotate-09
Enogastronomia

Enogastronomia


042 2
 Urano Cupisti
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Domenica 24 Maggio 2015 12:09

Pianeta Urano Frammenti cosmici n. 37

Scritto da Urano Cupisti
Frammenti che orbitano qua e là, individuati, carpiti; li commento e condivido con voi. Riflessioni   …e l’EXPO va.   Bicchiere mezzo pieno o vuoto? La risposta è molto più semplice: va, cammina, procede tra preoccupazioni, insulti e “stracci che volano”. Il 23 maggio il Ministro Martina ha inaugurato ufficialmente “Vino – A taste of Italy” il padiglione dedicato al Vino Italiano (dopo circa un mese dall’inaugurazione dell’EXPO). Sappiamo che al termine dell’Esposizione Universale verrà smontato, non resterà più traccia. A Bordeaux ne stanno costruendo uno in pianta stabile (inaugurazione nel 2016) sulla base di un progetto ambizioso che solo nel nome è strabiliante: Cité de Civilisation du Vin. Mi è stato fatto notare: ma quello è un’altra cosa. Come sempre. Preoccupazioni. Beh, comprensibili. Ad un mese dall’inaugurazione l’Expo ha ancora dei cantieri aperti e la magistratura nicchia in attesa di…. Insulti. Vittorio Sgarbi ha recentemente apostrofato e sentenziato il simbolo della Manifestazione: un obbrobrio. L’albero della vita rimarrà come insulto alla Città di Milano (resterà in piedi: unico dato certo). Ma Sgarbi è Sgarbi. Stracci che volano. Il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, ha dichiarato: Importante è capire la differenza che c’è tra il prezzo e la qualità.…
  Il Vino si sceglie in funzione del cibo o il contrario? Questa è la domanda che spesso mi viene rivolta durante lezioni e incontri. La risposta è semplice: ambedue. A volte scegliamo i vini in funzione dei cibi per esaltarli, a volte scegliamo i cibi per valorizzare le caratteristiche dei vini. Il tutto finalizzato all raggiungimento dell’Armonia secondo il “sacrosanto” giudizio dei nostri sensi. Non esistono abbinamenti che abbiano una valenza assoluta. Nel tempo, studi molto precisi e pertinenti, hanno cercato di codificare gli abbinamenti con decaloghi a mò di Bibbia, con schede e grafici con il risultato di disegni poliedrici che tengono conto della dolcezza, grassezza, succulenza, untuosità, tendenza acida, tendenza amarognola dei cibi e residuo zuccherino (dolcezza), alcolicità, morbidezza, freschezza, sapidità, tannicità e persistenza dei vini . Ogni abbinamento è una storia a sé. Magica alchimia? Al contrario: tecnica precisa ovvero sintesi di creatività e scienza. Una aiuta l’altra o viceversa. Il risultato? Fascino e passione da tramandare di abbinamento in abbinamento. In Inghilterra, meglio dire oggi nel mondo anglosassone, autorevoli esperti di enogastronomia continuano a diffondere e sostenere l’assoluta indipendenza di ogni scelta a tavola, fino ad arrivare alla completa anarchia (ndr) con paradossi tipo carne…
Lunedì 27 Aprile 2015 16:51

Pianeta Urano - Frammenti cosmici n. 36

Scritto da Urano Cupisti
Frammenti che orbitano qua e là, individuati, carpiti; li commento e condivido con voi. L’Angolo della Poesia. (questa volta poco poesia, tanta filastrocca, ma alla fine, divertente.) A volte in rete, cercando poesie sul vino, si hanno queste “scoperte”: Un giorno di marzemino, al primo chiaretto dell'alba, camminavo nella champagne dell'oltrepo' pavese, in mezzo al nebbiolo.  Il tempo era un inferno, il cielo verdicchio tendente al grignolino.  Mi riparai sotto un pinot e lì incontrai una soave donna fugata che aveva un vestito molto rosé.  Non essendo recioto, tutto spumante le diedi un dolcetto bacio sul bianco collio e senza sfurzat le tocai la barbera della bonarda.  Subito il mio merlot, che non è ancora passito, venne durello che era un cannonau, ma lei non volle che andassi oltre.  Deluso e rosso di borgogna le dissi: -"Chardonnay moi, Madame".  E con l'amarone in bocca e un groppello in gola mi arrangiai da solo.  E sauvignon de brut. (fonte: www.qbarz.it)   Ed il VINITALY è andato: ancora in pillole veleni e novità:   Frammento n. 1   Vinitaly e veleni.   Il giornalista Franco Ziliani è rimasto a casa “in pantofole” evitando il definito “Vanity fair”. Alfonso Cevola in un articolo che…
Domenica 12 Aprile 2015 14:24

Tutto il Mondo a Vinitaly

Scritto da Urano Cupisti
pazienza per chi non c’era   “Il risultato centra l’obiettivo…abbiamo aumentato la già alta partecipazione di buyer stranieri” così il Presidente di Veronafiere Ettore Riello. Poi alla fine sono i risultati che contano. Tutto il resto, come si suol dire dalle mie parti, son chiacchiere. Visitatori a quota 150.000 in tre giorni e mezzo di Fiera (il Mercoledì da sempre si riduce a 4/5 ore). Oltre 2.600 giornalisti da 46 nazioni (e c’è chi, lo dico con un pizzico di polemica, ha preferito rimanere a casa in pantofole rimembrando i tempi di “Biancaneve e i sette nani”). Ma vediamo i dati in termini percentualistici: 20% mercati USA e Canada; 25% mercati dell’Europa di lingua tedesca (Germania, Svizzera e Austria); 10% mercati del Regno Unito; 5% mercati Scandinavi e quelli del Benelux (Belgio, Olanda, Lussemburgo); Il resto Thailandia, Vietnam, Singapore, Malesia, Messico, Cina, Giappone, India e per la prima volta Camerun e Monzambico. Il mercato interno risente ancora del calo delle vendite per il perdurare della crisi economica e i timidi segni di ripresa sono molto aleatori, in balia dei casi. Certo non possiamo non ricordare che gli atavici problemi logistici continuano a non essere risolti dando quell’immagine organizzativa esterna di…
Lunedì 30 Marzo 2015 14:27

Scritto da Urano Cupisti
  Quest’anno torna il VINEXPO di Bordeaux. Non so se supererà Pro Wine e Vinitaly nella battaglia dei “numeri” ma una cosa è certa: sarà, ancora una volta, il Salone leader per gli operatori del settore dei vini e dei liquori a livello mondiale. La sua “vocazione” da sempre? La Qualità. Degustazioni e Conferenze di altissimo livello, mai banali o ripetitive, con 80 appuntamenti nei 5 giorni del salone; giorni distribuiti dalla Domenica 14 Giugno al Giovedì 18 Giugno. Sommeliers, enologi, winemaker, economisti e imprenditori di fama internazionale, solo su invito, “condivideranno i loro Know-how durante le degustazioni guidate o le conferenze di altro respiro” Di questo e di altro si è parlato lo scorso 11 marzo alla conferenza stampa di presentazione della prossima edizione della fiera VINEXPO svoltasi a Milano presso OPEN more Than Books e condotta, in un eccellente italiano, da Guillaume DEGLISE, nuovo Direttore Generale dell’evento francese. Guillame DEGLISE, giovane appena quarantenne, dinamico, conoscitore dell’export del vino, è arrivato a questo alto incarico dopo una militanza in Laurent-Perrier ricoprendo vari incarichi soprattutto nelle relazioni estere. Padronanza corretta di cinque lingue, oltre il francese; non tutto accade per caso. Le soluzioni agli imprevisti che sono accaduti negli anni…
Venerdì 27 Marzo 2015 11:16

Scritto da Federica Lorusso
AL VIA LA 49ESIMA EDIZIONE, TRA VINO, SAPORI E TERRITORIO, VERSO EXPO 2015   Anche quest’anno Vinitaly ha avuto il successo sperato. Oltre 150 mila visitatori hanno degustato, conosciuto e scoperto vini italiani e non solo. Tra i padiglioni di Veronafiere, anche l’Umbria è stata una delle protagoniste dell’evento internazionale, tenutosi dal 22 al 25 marzo. Due Docg, tredici Doc e 6 Igt all'interno del padiglione 8: uno stand verde come la verde Umbria, accompagnata dalle fotografie del territorio, per far conoscere i vigneti, il patrimonio storico, culturale ed enogastronomico di una regione fiore all'occhiello della produzione di vini di qualità. Per l’Umbria, a partecipare sono state 36 aziende, consorzi di tutela dei vini di Torgiano, Colli del Trasimeno e Montefalco e 30 aziende con stand propri. Conoscendo i vini è possibile conoscere il territorio, con le sue bellezze artistiche, storiche ed enogastronomiche. Ma anche le caratteristiche dell’ambiente pedoclimatico che fa nascere vini particolari, di qualità e originali. “Oltre a dare l'immagine della viticoltura umbra, che è una delle viticolture più importanti del centro Italia- dichiara Lodovico Mattoni della cantina Terre de’Trinci- basta guardare i vini come il Sagrantino, fiore all'occhiello della viticoltura umbra e italiana. Questo vino, che ha…
Giovedì 19 Marzo 2015 00:49

Pianeta Urano - Frammenti cosmici n. 35

Scritto da Urano Cupisti
Frammenti che orbitano qua e là, individuati, carpiti; li commento e condivido con voi.   Ed il VINITALY bussa alle porte…in anticipo. Queste le date 2015: dal 22 al 25 compresi. Ancora in pillole le novità:   Frammento n. 1 Vinitaly e il biologico. Il Vinitaly in questi ultimi anni ha prestato ed intende prestare anche per il futuro, maggiore attenzione al mondo dei vini prodotti con conduzione biologica. Saranno 2 i saloni specializzati in questo settore: Vinitalybio e Vivit. E quest’anno debutterà, come presenza, la Fivi, gli “artigiani” del vino. Vinitalybio è alla sua seconda edizione e quest’anno continuerà nella programmazione di convegni tematici presentando vini di ben 70 aziende certificate. All’interno dello spazio assegnato sarà attiva l’Enoteca Bio, che metterà in degustazione tutti i vini biologici presenti al Vinitaly in modo da coinvolgere anche le aziende che sono presenti in altri padiglioni.   Frammento n. 2   Vivit Evento consolidato Vivit la vetrina dei vini artigianali. Frutto del lavoro di quei produttori che si riconoscono nell’autenticità del territorio e nella individualità. Viene riproposto per il quarto anno consecutivo nella sua formula ormai collaudata. Oltre 120 aziende presenti provenienti oltre che dall’Italia da Gran Bretagna, Francia, Germania, Austria e…
Lunedì 16 Marzo 2015 00:59

Il Cocciopesto

Scritto da Urano Cupisti
Ritorno al passato ma…con tecnologie nuove: l’evoluzione della Specie   Si trovano in un piccolo centro della Provincia di Pisa, Perignano, l’idea e il progetto di questo ritorno al passato ma con tecnologie nuove. Si potrebbe pensare ad anfore ovvero ad una variazione sul tema. Niente di tutto questo. ? il materiale con cui sono fatti questi “vasi vinari” insieme alle tecniche di lavorazione che fanno la differenza. La riscoperta nella Storia; quella millenaria, che ci riporta ai Romani, all’Opus Signinum (dalla Città di Signa) al 1^ secolo a.C., a Marco Vitruvio Pollone considerato il più famoso teorico dell'architettura di tutti i tempi che utilizzava questo materiale per rivestire le vasche, le terrazze scoperte, gli impluvi. Senza dimenticare l’utilizzo come intonaco deumidificante. (Ricordiamoci che questo famoso architetto è stato l’ispiratore di Leonardo da Vinci per quel “pezzetto di carta a matita” chiamato l’uomo vitruviano). Una ricerca finalizzata allo studio di prodotti con tecnologie nuove, moderne, attuali. I ritrovamenti nelle aree archeologiche e nei fondali marini all’interno di stive di navi antichissime “affondate” vuoi per la furia delle onde, vuoi per motivi bellici, le anfore di argilla in cotto ci riconducono ai più classici dei contenitori di derrate alimentari come olio…
Giovedì 26 Febbraio 2015 02:19

Pianeta Urano - Frammenti cosmici n. 34

Scritto da Urano Cupisti
Frammenti che orbitano qua e là, individuati, carpiti; li commento e condivido con voi. ODE al VINO di Stephane Mallarné Nulla, una schiuma, vergine verso solo a indicare la coppa; così al largo si tuffa una frotta di sirene, taluna riversa.   Noi navighiamo, o miei diversi amici, io di già sulla poppa voi sulla prora fastosa che fende il flutto di lampi e d’inverni; una bella ebbrezza mi spinge né temo il suo beccheggiare in piedi a far questo brindisi solitudine, stella, scogliera a tutto quello che valse il bianco affanno della nostra vela.   Ed il VINITALY bussa alle porte…in anticipo. Queste le date 2015: dal 22 al 25 compresi. Vediamo in pillole le novità:     Frammento n. 1   21 gennaio 2015, una data che passerà alla Storia.   L’udienza del mondo del Vino con Papa Francesco promossa dalla Fondazione Italiana Sommelier. Riportiamo la dichiarazione del Direttore di Vinitaly al termine dell’incontro: «Un mondo in continua evoluzione, soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo, ha necessità di esplorare nuovi canali di dialogo tra i popoli o riscoprire quelli della tradizione. Uno dei gesti più antichi come condividere insieme la tavola permette, da sempre,…
Venerdì 13 Febbraio 2015 00:59

Scritto da Urano Cupisti
 “Successione di suoni animata dal ritmo e regolata da leggi strofiche, in modo da acquistare contorni e fisionomia proprî". Così si può definire la melodia musicale. A dire il vero preferisco “catena di suoni di differente altezza e di differente durata la cui struttura genera un organismo musicale di senso compiuto. E specificando meglio aggiungerei “Costituisce, insieme a ritmo, armonia, timbro, una delle componenti fondamentali del linguaggio musicale”. Continuo nel ragionamento finalizzato alla spiegazione della mia verità associando la Melodia all’Armonia. Armonia il ramo della teoria musicale “che studia la sovrapposizione dei suoni (accordi), la loro reciproca concatenazione e la loro funzione all'interno della tonalità.” Armonia proviene, attraverso il latino, dal greco harmonia che significa unione, proporzione, accordo. Il vocabolo indica, nella musica, una consonanza di voci o strumenti musicali che produce una sensazione piacevole in chi ascolta. Con un significato più tecnico, il vocabolo armonia indica la pratica e la teoria dell’associazione di suoni simultanei. Con un significato più ampio, in riferimento alla vita di tutti i giorni, armonia indica la proporzione, la disposizione e l’accordo di più parti. In senso generale si suol indicare in riferimento a una cosa che tutti vedremmo volentieri nella vita quotidiana: quella concordia…
Inizio
Prec.
1
Pagina 1 di 10

 

violo1

antonio

mironov1

notizie nazionali def

logo .net 2

matteobarale logo212

da