L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Gran Bretagna - Il numero di morti per covid-19 sono 58 volte più alti dello stesso periodo dello scorso anno

By trad.Francesco Piro September 17, 2021 1660

Traduzione dell'articolo

I decessi per Covid-19 sono 58 volte superiori a quelli dell'anno scorso | (tapnewswire.com)

https://tapnewswire.com/2021/09/covid-19-deaths-are-58-times-higher-than-this-time-last-year-and-78-of-those-dying-had-the- covid-19-vaccino-secondo-i-dati-di-sanità-pubblica/

I decessi associati a Covid in tutto il Regno Unito sono si più alti rispetto a

questo stesso periodo dell'anno scorso, nonostante l'89% degli adulti fosse stato vaccinato

contro  
la malattia e nonostante il fatto che l'estate aiuterebbe a tenere a bada il presunto virus, a   causa della stagionalità.

I media mainstream, le fonti della sanità pubblica e il governo stanno facendo del loro meglio per

convincervi che sono i non vaccinati costituiscono la maggior parte di quelli morti.

Ma per dimostrarlo stanno includendo i decessi all'apice della seconda ondata di Covid-19, indietro

fino a gennaio scorso, quando quasi nessuno era stato vaccinato.

Considerando i dati effettivi, disponibili da Public Health England, viene evidenziato che il 70% dei

decessi per Covid-19, dal febbraio 2021 fino alla data del 29 agosto 2021, è avvenuta tra la

popolazione vaccinata.

Poi abbiamo gli ultimi dati dalla Scozia, in cui è stato fatto un altro tentativo di nascosto il fatto

che la maggior parte dei decessi per Covid-19 si è verificato tra la popolazione completamente

vaccinato.

I dati ufficiali mostrano che tra il 5 agosto 2020 e il 2 settembre 2020 sono stati registrati solo 3

decessi per Covid-19 in tutta la Scozia. Ma andando avanti fino ai giorni nostri i dati ufficiali

mostrano che sono stati registrati 179 decessi in tutta la Scozia, tra il 5 agosto 2021 e il 2 settembre

2021.

Ciò significa che i decessi per Covid-19, in tutta la Scozia, sono attualmente evidenziati dalla

proporzione seguente 5.866,66% / 58,6 volte superiori a quelli dell'anno scorso, nonostante la

maggior parte della popolazione sia stata vaccinata e l'estate sia dalla loro parte.

Ovviamente ci si aspetterebbe che la maggior parte dei casi rientri tra la popolazione non vaccinata, ma

non è proprio questo il caso.

L'ultimo rapporto statistico Covid-19, pubblicato da Public Health Scotland il 15 settembre, rivela

che dal 14 agosto al 10 settembre 2021 sono stati registrati 63.437 casi positivi tra la popolazione

non vaccinata, mentre 78.136 sono stati registrati tra la popolazione vaccinata; 55.696 dei quali

erano tra i completamente vaccinati.

Come si può vedere, il numero di casi è molto simile tra la popolazione non vaccinata e la

popolazione completamente vaccinata, quindi ci si aspetterebbe di vedere un numero simile di

decessi tra la popolazione non vaccinata e quella completamente vaccinata. Ma le cose non stanno

così.

È infatti qui Public Health Scotland sta cercando di nascondere che la maggior parte dei

decessi è tra i vaccinati, a causa dei parametri di dati utilizzati per pubblicare i decessi, ordinati per

stato di vaccinazione. Le morti partono da quelle inserite addirittura dal 29 dicembre.

Ciò significa che stanno includendo i decessi all'apice della presunta seconda ondata di Covid-19, in

cui solo il 9% della popolazione aveva ricevuto una singola dose e solo lo 0,1% dell'intera

popolazione era completamente vaccinata.

La tabella 17, del rapporto pubblicato da Public Health Scotland il 16 agosto 2021, mostra che tra il

29 dicembre 2020 e il 5 agosto 2021 sono stati registrati 3.077 decessi per Covid-19 tra i non

vaccinati, mentre

273 decessi tra i parzialmente vaccinati e 206 decessi tra i vaccinati.

Come si può vedere dalla tabella sopra, i PHS hanno fatto apparire che i vaccini Covid-19

funzionino, e la maggior parte delle persone che muoiono non siano vaccinate.

Ma andando avanti al rapporto più recente, pubblicato il 15 settembre, possiamo vedere il vero

numero di persone che muoiono correlate al loro stato di vaccinazione.

La tabella 17 dell'ultimo rapporto mostra che, mentre tra la popolazione parzialmente vaccinata

tra il 29 dicembre 2020 e il 2 settembre 2021, sono

stati registrati 3.116 decessi tra la popolazione non vaccinata, con un aumento di 39 decessi in 4

settimane. Mentre tra la popolazione parzialmentevaccinata sono stati registrati 281 decessi, con un

aumento di 8 decessi in 4 settimane. Ma sono stati registrati 338 decessi tra la popolazione

completamente vaccinata, un aumento di 132 in 4 settimane.

Ciò significa che i non vaccinati rappresentano solo il 21,7% di tutti i decessi per Covid-19 dal 5

agosto 2021, mentre la popolazione vaccinata rappresenta il 78,3% di tutti i decessi dalla stessa

data, con i completamente vaccinati che rappresentano il 74% dei decessi.

Se vediamo questo numero di morti in estate, quando la maggior parte della popolazione ha ricevuto

un vaccino che dovrebbe ridurre il rischio di morte del 95%, cosa

vedremo quando arriverà l'inverno?

Tradotto da F. Piro

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Sunday, 19 September 2021 00:03
© 2022 FlipNews All Rights Reserved