L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

L'Europa finanzia progetti per l'innovazione e la valorizzazione dei beni naturali e culturali

By Natalino Ventrella April 02, 2016 9808

Aperto il primo bando di *Adrion, il Programma di Cooperazione Territoriale Europea di cui la Regione Emilia-Romagna è Autorità di Gestione per conto della Commissione Europea*.

Si tratta di oltre 33 milioni di euro a disposizione di istituzioni pubbliche e di privati per presentare progetti per sostenere l’innovazione, per la valorizzazione dei beni naturali e culturali e per realizzare

servizi integrati di trasporto e di mobilità nell'area adriatico-ionico.

 

Il programma Interreg Adrion 2014-2020 ha l’obiettivo di supportare la Strategia europea per la macroregione adriatico ionica (EUSAIR).

Per info scrivere a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Questo primo bando è aperto a tre assi prioritari del Programma:

1) Regione Innovativa e intelligente ha l’obiettivo di sostenere lo sviluppo di un sistema regionale dell’innovazione per l'area adriatico-ionica;


2) Regione sostenibile mira a promuovere la "valorizzazione e la conservazione dei beni naturali e culturali come asset di crescita sostenibile nell'area e a rafforzare la capacità di affrontare a livello

transnazionale la vulnerabilità ambientale;"

3) Regione connessa ha lo scopo di migliorare la capacità per i servizi integrati di trasporto e di mobilità e multimodalità.

Per l’Italia le Regioni interessate sono: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Puglia, Sicilia, Umbria, Veneto, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia Autonoma di Trento.

La dimensione finanziaria dei progetti presentati dovrà attestarsi tra gli 800 mila euro e i 1.500.000 euro.

I progetti avranno un tasso di *cofinanziamento comunitario pari all’85% dei costi ammissibili*. La quota di spesa del 15% non coperta dai fondi FESR o IPAII verrà garantito da fonti di cofinanziamento nazionali.

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Sunday, 03 April 2016 16:15
© 2022 FlipNews All Rights Reserved