L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

QUEI POLITICI CHE... NON RISPONDONO!

By Papillon March 14, 2024 217

Se c'è un atteggiamento che mi suscita profonda ripugnanza è assistere a riprese televisive in cui politici – dunque persone che vivono di profumatissimi stipendi pubblici – osano non rispondere alle domande loro poste; magari fingendo di essere occupati al telefonino o, peggio ancora, arrivando ad ignorare platealmente chi cerca delle risposte.

Qualche sciocchino potrebbe osservare che “domandare è lecito, rispondere è cortesia” ma... le cose non stanno proprio così. Non stanno esattamente così per il semplice fatto che il vecchio detto si può adattare ad un qualsiasi quisque de populo ma non a chi è mantenuto pro quota da chi fa domande anche in nome e per conto di chi vorrebbe ascoltare le risposte.

Riflettiamo un attimo! Poniamo caso che io e tu che leggi fossimo proprietari di un'attività come potrebbe essere un bar, una tavola calda o una rivendita di tabacchi. Ed ora poniamo caso che ci si trovi tutti a fine serata a contare l'incasso della giornata. Ora poniamo pure caso che la persona da noi assunta alle nostre dipendenze, interrogata sul dove siano finiti i soldi della giornata, osasse non risponderci inscenando una conversazione telefonica inesistente, mentre si dirige a bordo di un taxi per poi dileguarsi. Beh, gli estremi per una bella denuncia penale ci sarebbero tutti ma proprio tutti!

Ecco, fuor di metafora, l'atteggiamento strafottente ed impunito di certi politici è esattamente questo. Un palese richiamo al famosissimo “Io sono io e voi nun siete un ca...” di sordiana memoria... tristissimo modus operandi incistato proprio nelle corde e nel DNA di questa splendida Nazione ricca di contraddizioni di ogni sorta, una Nazione resa quel che è da masnade di cialtroni ingiacchettati protetti da sodali ermellinizzati, in barba ai dettami del Conte, quello di Montesquieu, curiosamente coevo dell'Alto dignitario pontificio, il vero Marchese Onofrio del Grillo sul quale Monicelli adattò il suo meschino personaggio sfacciato, arrogante, tronfio e irriverente che nei momenti difficili mandava un povero carbonaro a rischiare la pelle sul patibolo al posto suo...

 Papillon

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved