L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Commento alla 5/a giornata del campionato di calcio di Serie A

By Rino R. Sortino September 06, 2022 261

L’Atalanta, grazie alla vittoria per 2-0 a Monza  sale per la prima volta nella sua storia al primo posto  a  13 punti, dopo cinque giornate di campionato. A parte qualche difficoltà iniziale l’Atalanta ha meritato di portare a casa i tre punti, quindi sarà un avversario difficile da affrontare, per chiunque, perché non gioca le coppe e si potrà concentrare solo per il campionato. Del Monza era lecito aspettarsi qualcosa in più  dopo essersi rinforzata  in sede di campagna acquisti, invece è a  0 punti dopo le prime 5 partite giocate.  La  quinta giornata aveva in  programma tre  scontri tra grandi squadre, tutti concentrati nella giornata di sabato. Nel derby di Milano c’è stata la vittoria per 3-2 del Milan,  ad aprire le marcature è stato Brozovic al 21’, freddo a concludere davanti a Maignan.  I rossoneri  però  non si perdevano d’animo e riuscivano a rimontare  il vantaggio con la doppietta di Leao al 29’  e al 60.’ Leao  dotato di velocità, dribbling  e tecnica,  si è confermato quel campione che si era imposto nel finale della scorsa stagione. Inoltre Olivier Giroud, vecchia volpe dell’area di rigore, (che ai nerazzurri segna sempre), realizzava  la sua  rete al 54’. Nel secondo tempo Dzeko subentrato a Correa accorciava le distanze trovando il 3-2 con un palo-gol imprendibile,  poi saliva in cattedra il portiere Maignan.  Prima si opponeva d’istinto su un tentativo di testa da posizione ravvicinata di Lautaro, poi si superava togliendo la palla dal sette sulla conclusione di Calhanoglu. 

Il Milan dopo questa ennesima vittoria, dimostra di essere ritornata quello dello scorso anno, mentre  il tecnico dell’Inter Inzaghi già alla seconda sconfitta  dopo la Lazio, contro dei rivali d’alta classifica, deve assolutamente trovare dei correttivi  nella fase difensiva della sua squadra. Il  Napoli batte 2-1 la Lazio all’Olimpico nonostante l’immediato vantaggio siglato da Zaccagni, con un gran destro.  A ribaltare il risultato sono stati i due  nuovi giocatori partenopei  Kim e Kvaratschelia, quest’ultimo al quarto gol stagionale. Due acquisti indovinati, in difesa e in attacco che si stanno rivelando preziosi negli schemi  del nuovo  Napoli. Nell’anticipo tra  Juve e la Fiorentina  che apriva la quinta giornata a Firenze,  il risultato di  1-1 lascia alla fine l’amaro in bocca ai  toscani. La Juventus  era passata in vantaggio al 9′ con il nuovo acquisto Milik a seguito di un cross dalla destra di Cuadrado.  C’era staro il tiro di Kostic, poi  il polacco, sul filo del fuorigioco, era stato lesto a correggere di petto a due passi da Terracciano.

La Fiorentina  però dal momento che giocava in casa, spinta dai suoi tifosi, cominciava ad esercitare una iniziativa costante fino al momento che Kouame (29′) rimetteva  tutto in equilibrio in contropiede, sugli sviluppi di un corner bianconero. Nel finale c’è stato  anche un momento di gloria per Perin, portiere della Juventus  che salvava  la sua squadra parando un calcio di rigore a Jovic (44′). Indubbiamente il risultato che ha fatto più sensazione della giornata è stata la netta sconfitta della Roma a Udine, dove ha rimediato una sonora  sconfitta per 4-0 dai bianconeri di Sottil. Andata in vantaggio al 5′ con Udogie, la squadra di casa prima ha saputo contrastare le iniziative romaniste del primo tempo  e poi ha dilagato  nella ripresa con Samardzic (11′), Pereyra (30′) e Lovric (37′). In questo match  si è assistito all’Udinese più bella contro la Roma più brutta,  se si tratta di un ridimensionamento per i giallorossi  lo diranno le  prossime partite. La Roma è stata solo Dybala, invece l’Udinese ha giocato bene l’intero collettivo. Gli altri risultati della giornata sono stati:

Cremonese-Sassuolo 0-0
Spezia-Bologna 2-2 (7′ Arnautovic, 47′ Bastoni, 54′ autogol Schouten, 64′ Arnautovic)
Verona-Sampdoria 2-1 (40′ Caputo, 44′ autogol Audero, 45’+3′ Doig)
Monza-Atalanta 0-2 (57′ Hojlund, 65′ aut. Marlon)
Salernitana-Empoli 2-2 (31′ Satriano, 39′ Mazzocchi, 61′ Dia, 81′ Lammers)
Torino-Lecce 1-0 (41′ Vlasic)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Tuesday, 11 October 2022 01:23
© 2022 FlipNews All Rights Reserved