L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 12/a giornata del campionato di calcio di Serie A

By Rino R.Sortino November 01, 2022 174

 

Nella 12.a giornata del campionato di Serie A il  Napoli continua a vincere e  affonda di reti  il Sassuolo. In testa alla classifica si devono registrare le  inaspettate  sconfitte di due delle prime quattro in classifica, il Milan che perde fuori casa 2-1 contro un ottimo Torino e la Lazio che in casa  è sconfitto  1-3 contro una sorprendente  Salernitana.

La squadra di Spalletti travolge il Sassuolo per 4-0 e si porta a quota 32 punti centrando il 13.mo successo consecutivo tra campionato e Champions. Contro il Sassuolo allo stadio Maradona, gli uomini di Spalletti sfoggiano l'ennesima  prestazione da incorniciare della stagione. Nel primo tempo Osimhen (4' e 19') apre la gara con una splendida  doppietta, poi Kvaratskhelia (36') sigla il terzo gol su assist di Mario Rui.  Nella ripresa il Napoli con il quarto gol ancora di Osimhen (77'), conclude l’incontro. I numeri  degli azzurri al termine del match parlano chiari: su 17 partite stagionali il bilancio è di 15 vittorie e 2 pareggi con 50 gol fatti e 13 subiti. L'allenatore Spalletti è riuscito a creare un meccanismo perfetto, dopo il mercato geniale della coppia Giuntoli-De Laurentiis. E' giusto ricordare che in pochi credevano in una squadra che aveva perso Koulibaly, Mertens, Insigne e Fabian Ruiz.

Nelle gare della domenica, l’Atalanta vince a Empoli grazie alle reti di Hateboer e Lookman e  riscatta la sconfitta casalinga contro la Lazio. Hateboer da pochi passi sblocca il match al 32', poi l'inglese Lookman al 59' sigla il raddoppio che chiude il match. La differenza tecnico-tattica tra le due squadre è stata  troppo evidente e il risultato sarebbe potuto essere ben più rotondo se in porta non ci fosse stato Vicario. Così l’Atalanta conquista con pieno merito i tre punti  e rimane nelle parti nobili della classifica.

Dopo quattro vittorie di fila, il Milan cade a Torino ed  è sconfitto per  2-1 all'Olimpico. Per i rossoneri è  la seconda sconfitta stagionale in campionato. Serata da dimenticare per i milanesi, che subiscono  nel primo tempo le reti di Djidji (35') e Miranchuk (37'). Al 67' il Milan accorcia con il gol di Messias, ma non è sufficiente per raccogliere punti e pertanto restano a quota 26. Il Milan era l'unica squadra imbattuta in campo esterno nell'anno solare nei principali campionati europei. Una serata storta può capitare, che però non deve far perdere di fiducia, in vista dell’importante appuntamento Champions di mercoledì contro il Salisburgo.

Lazio-Salernitana 1-3. la Salernitana compie un’impresa memorabile andando a vincere in rimonta contro la Lazio All'Olimpico di Roma.  Dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo per la rete di Zaccagni al 41', ad inizio ripresa l’ex ancora oggi rimpianto Candreva, pareggia l'incontro dopo aver agganciato magistralmente un lancio lungo di Mazzocchi.   Al 68' un'azione insistita sulla fascia destra della Salernitana,  porta al raddoppio di Fazio con un destro preciso e violento sul primo palo  Dopo l'ammonizione di Milinkovic-Savic,  la squadra di Sarri si innervosisce  e la Salernitana ne approfitta al 76' per segnare  anche il terzo gol con Dia, al termine di un’azione in  contropiede..

A Lecce torna al successo la Juventus dopo la delusione di Coppa ed è decisiva la giocata fenomenale del giovane  Fagioli  autore di un bellissimo gol all’incrocio dei pali,  che ricorda le prodezze  di un certo Del Piero. La Juve era  scesa in campo rimaneggiata dalle assenze, lanciando per la prima volta da titolare Soulé. Archiviato un primo tempo privo di emozioni, Allegri azzecca la sostituzione chiave nell’intervallo e si gioca la carta Fagioli al posto di un confusionario McKennie. I bianconeri così ritrovano il vigore necessario ad aggredire l’area giallorossa,  poi per l'assalto finale entra anche Iling Junior ed è la mossa decisiva.  I bianconeri realizzano il gol partita  proprio con una combinazione tra giovanissimi: al 73’ Iling Jr. serve Fagioli, che da posizione defilata dipinge un tiro ad effetto, che  infila il portiere Falcone nel sette.  La squadra di Allegri, raggiunge pertanto questo eccellente risultato esterno, grazie ai giovani del nostro paese, oltre a Fagioli, convincono  Miretti e Gatti  e questo legittima la nostra tesi in quanto  sosteniamo da tempo che il motivo delle ultime due esclusioni dai mondiali è da addebitare ai troppi calciatori stranieri di cui sono piene le squadre di Serie A. Calciatori stranieri che fanno la differenza sono ben accetti,  ma degli altri possiamo farne a meno.

L’Inter si conferma in un ottimo momento e batte la Sampdoria con un secco 3-0. Con questi tre punti, sono quattro le vittorie di fila in campionato per l'Inter,  mentre la Samp resta  nelle acque paludose della zona retrocessione. Al Meazza  i nerazzurri sconfiggono il suo ex  Stankovic.  ora allenatore dei blucerchiati. Il match si  sblocca al 21' con un gran colpo di testa di De Vrij sugli sviluppi di un calcio d'angolo, poi  Barella realizza il secondo gol con un gran tiro a seguito di un suo formidabile  stop aereo. Nella ripresa  Correa al 73  dimostra di essere uscito  da  un periodo difficile, realizzando il gol del definitivo 3-0,  il tutto partendo dalla propria metà campo e battendo Audero sul primo palo con un destro potente.

La Roma al Bentegodi  di Verona dopo aver vinto  3-1  in rimonta, grazie alle reti di Zaniolo, Volpato ed El Shaarawy,  raggiunge il quarto posto in classifica. Partita dura, spigolosa, che Mourinho porta a casa, inserendo nel finale tutto il suo potenziale offensivo- Dawidowicz  difensore del Verona  è croce e delizia, con il suo gol del vantaggio e l'espulsione che riapre la sfida. La Roma dopo aver pareggiato con Zaniolo, che esce in seguito  per infortunio, nella ripresa   si afferma  nel finale dell'incontro.  Il tutto succede a  due minuti dalla fine con un colpo raffinato  del giovane Volpato, che evidentemente deve avere un conto in sospeso col Verona, visto che già  aveva segnato l’unico goal in A  l’anno scorso sempre contro gli scaligeri. El Shaarawy poi arrotonda il risultato.  La Roma grazie a questa vittoria, supera la Lazio e si porta  a 25 punti alla vigilia del derby.

 

I risultati dopo la 12a giornata

 

NAPOLI- SASSUOLO 4-0    LECCE- JUVENTUS 0-1    INTER- SAMPDORIA 3-0

EMPOLI- ATALANTA 0-2     CREMONESE- UDINESE 0-0   SPEZIA- FIORENTINA 1-2

LAZIO- SALERNITANA 1-3    TORINO- MILAN 2-1     VERONA- ROMA 1-3

MONZA- BOLOGNA 1-2

 

 

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Saturday, 05 November 2022 00:07
© 2022 FlipNews All Rights Reserved