L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 1^ giornata del campionato di Serie A. 2023/2024

By Rino R. Sortino August 22, 2023 380

Nell’anticipo della 1a giornata di Serie A  della stagione calcistica 2023/24, il Napoli Campione d’Italia in carica guidata dal neo tecnico Garcia, batte  3-1 il neopromosso Frosinone . I  ciociari vanno in vantaggio dopo appena 7′ grazie al rigore trasformato da Harroui, a seguito di un fallo  in area del neoacquisto Jens Cajuste. La reazione del Napoli è immediata e ci pensa Matteo Politano con un gran sinistro a trovare il pareggio al 24′ al termine di un’azione ben orchestrata. Il match è vivo e nel complesso equilibrato, con i campioni d’Italia che fanno la partita e i ciociari spesso pericolosi in contropiede. Il raddoppio dei Campioni d’Italia porta la firma di Osimhen al 41esimo a seguito di una grande azione di Di Lorenzo, palla arretrata per Osimhen, che con un gran destro fulmina il portiere ciociaro Turati. A inizio ripresa il Napoli si butta in avanti con l’intento di chiudere il risultato e al 79′ ci riesce. Verticalizzazione di Rrahmani, tocco smarcante di Di Lorenzo a liberare il nigeriano, che di fronte al portiere del Frosinone non sbaglia. Decisivo ai fini del risultato il grande potenziale offensivo degli azzurri, mentre alcuni meccanismi, soprattutto in difesa, sono ancora da migliorare.

L’Inter di Simone Inzaghi  inizia con il piede giusto la stagione, con una convincente vittoria di  2-0 contro un coriaceo Monza . All’ottavo minuto si registra la prima rete dopo una grande giocata di Barella che serve  in profondità Dumfries. Questi con un cross rasoterra pesca Lautaro  che mette in porta  con un grande anticipo. Il raddoppio  arriva al 76′   su assist del nuovo acquisto Arnautovic,  il quale  dopo aver effettuato un  doppio passo, di sinistro, la mette in mezzo  per il capitano argentino, che realizza la doppietta. Quest’ultimo sta diventando sempre più leader e giocatore fondamentale di questa squadra. L’Inter  nella recente campagna  di compravendite, ha perso giocatori importanti come Lukaku, Onana, Skriniar e Brozovic, anche per problematiche legate al deficit finanziario della società. I dirigenti nerazzurri hanno dovuto fronteggiare una situazione non certo facile e hanno comunque effettuato un buon mercato, portando  giocatori importanti alla corte di Simone Inzaghi.. Come sempre sarà il campo nel proseguo del campionato, a dare il  responso definitivo.

Il Genoa  nel giorno del  suo ritorno in Serie A è travolto per  4-1 da una Fiorentina  già in ottima condizione.  Al Ferraris inizia subito male per il Grifone e i suoi 27.777 abbonati, nonostante il clima festante  per il ritorno in Serie A. Al (4′) i viola  passano in vantaggio con  Biraghi,  che dopo essere entrato  in area incontrastato, di destro batte il portiere Martinez.   Al (12′)  il raddoppio degli ospiti con una conclusione di Gonzalez respinta sul palo dal portiere del Genoa: Bonaventura è il più veloce a ribadire in gol.  Al  (41′)il terzo gol viola che manda tutti al riposo sul 3-0: Nico Gonzalez, stacca di testa  e batte Martinez su un angolo di Biraghi. Nella ripresa  Bonaventura libera Mandragora davanti a Martinez e il centrocampista non sbaglia e realizza  il quarto gol viola. Italiano l’avveduto tecnico della Fiorentina  è riuscito nell’impresa di inserire al meglio  gli acquisti estivi Nzola, Arthur fino a Beltran, (che ha esordito nella ripresa), che si sono rivelati subito fondamentali.

Roma-Salernitana 2-2. Due doppiette di Belotti per i giallorossi e di Candreva per gli ospiti fissano sul 2-2 la sfida dell’Olimpico tra Roma e Salernitana. A passare in vantaggio è  la Roma con un gol dell’ex Torino al 16esimo che  segna agganciando al volo un tiro. Prima il Var aveva annullato un altro gol del giocatore che era a secco dal maggio 2022, per un fuorigioco. La Salernitana trova il pareggio alla prima azione, al 35esimo con l’ex laziale Candreva. Questi dopo un dribbling in area conclude a rete il pallone dell’ l’1-1. Lo stesso giocatore salernitano che sta vivendo una seconda giovinezza dall’alto dei suoi 36 anni,  riusciva a portare in vantaggio la Salernitana al 49esimo. L’assalto della Roma  si concretizza all’80esimo ancora con Belotti che di testa spinge in rete un corner di Paredes. Ma il 2-2 è un risultato che soddisfa solo gli spettatori non tifosi. .

La Juventus grazie a un rotondo 3-0 affonda  l’Udinese alla Dacia Arena.  Ai bianconeri bastano i primi 45′ per aver ragione dei friulani. Dopo un minuto e 48 secondi Chiesa  sblocca il match con un preciso destro nell’angolino, poi al 20′ il raddoppio di Vlahovic su rigore. L’Udinese prova a reagire ma non riesce ad andare oltre a qualche tiro dalla distanza. Nel lungo recupero, (48′)  Cambiaso, uno dei migliori, recupera palla e crossa, Silvestri sbaglia  l’uscita e Rabiot ne approfitta realizzando. Il francese si sta rivelando sempre più prezioso nelle due fasi, a contenere e offendere. Nel secondo tempo i padroni di casa  tentano  il tutto per tutto  per trovare almeno il gol della bandiera,  ma Szczesny è insuperabile. I bianconeri  esordiscono  dunque in campionato con un’ottima prestazione, trascinati da un Chiesa ritornato ai suoi massimi livelli  e un giovane  e  sorprendente Cambiaso.

A Bologna il Milan inizia il suo campionato nel  migliore dei modi, con una vittoria  per 2-0, nell’arco di  un primo tempo di qualità e quantità. Il Bologna nei primi minuti parte forte  e per poco non trova il vantaggio su un gran tiro di Lykogiannis, che colpisce in pieno la traversa. Il Milan  scampato il pericolo, prende subito in mano le redini del match, trascinato da uno straordinario Pulisic: all’11 l’americano pesca sul secondo palo Reijnders, che crossa a centro area dove trova Giroud tutto solo che batte Skorupski. Al (21′) lo stesso Pulisic scambia  con Giroud e con un gran tiro di destro da lontano nell’angolino, fa secco il portiere Skorupski.  Nella ripresa l’undici di Pioli va in difficoltà e il  Bologna sale di livello. La pressione dei padroni di casa produce tre nitide occasioni da gol e nel giro di un minuto, tra il 60′ e il 61′ i felsinei sono pericolosi. Il Milan riesce però a resistere al forcing dei rossoblu e a portare a casa i tre punti.

 I RISULTATI DELLA PRIMA GIORNATA

Bologna-Milan 0-2               Empoli-Verona 0-1           Frosinone-Napoli 1-3

Genoa-Fiorentina 1-4           Inter-Monza 2-0            Lecce-Lazio 2-1

Roma-Salernitana 2-2         Sassuolo-Atalanta 0-2    Torino-Cagliari 0-0

Udinese-Juve 0-3

 

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved