L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

“Meditate mercenari del calcio”

By Pierluigi Smaldone August 23, 2023 318

Caro Mister ci mancherai troppo, ci mancherà  tutto di te, i tuoi insegnamenti  tecnici, la tua ironia , i garbati disappunti coloriti di romanesco sincero e verace, la tua professionalità , anche quando dovevi provare a battere la tua Roma “è mio dovere , ma è come uccidere la propria madre”, la tua fede, non solo romanista. Mai ti ho sentito proferire una un’espressione blasfema, anche quando avevi ragione sul campo. 

In  un mondo di “mercenari del calcio”, dove difendere i propri colori, anche quelli per cui si è pagati in quel momento, non significa venir meno a quei sani principi di lealtà e sportività, tu sei stato un esempio.

Alzarsi dalla panchina per tirare la gamba ad uno dei tuoi pupilli in preda a crampi, in quel momento tuo avversario, anticipando ogni collaboratore o massaggiatore presente. Cose di altri tempi Mister, che racchiudono in un solo gesto tutto ciò che ci lasci.

Averti conosciuto è stato per me un privilegio, sentirmi dire, riferendosi alla mia professione,  “te sì che fai ‘na cosa importante, no noi che ce divertimo” oppure a Cagliari, a pranzo insieme, “magnate sti ricci che a Roma nun ce stanno”, oggi anche al tuo saluto, in una chiesa gremita di affetto e di gente vera, non hai fatto sentire la mancanza dei campioni a cui tu hai dato la luce. Con la tristezza nel cuore e le lacrime di chi sa amare, ho visto in tutti un sorriso , quello di chi era fiero di essere lì con te per l’ultimo saluto, ben sapendo che quel momento toccherà a tutti, ma che tu lo avevi raggiunto nel migliore dei modi, preparando tutti, come facevi meticolosamente per le tue gare,  di più non potevi fare.

La tristezza, ma allo stesso tempo la fierezza dei tuoi nipoti ne sono stata l’espressione. Mancherai soprattutto a loro, ma come hanno detto loro stessi dal pulpito della basilica, lasci loro “un pieno e non un vuoto”! 

Per cui silenzio, come indica una sua immagine in campo rivolta ad un suo giocatore, giù il cappello e meditiamo! 

Grazie Mister Mazzone per quello che hai dato a noi addetti ai lavori, con la speranza che anche  il mondo in cui viviamo sappia di riflesso prenderti come esempio di cultura e  legalità e lo sport torni ad essere un momento di aggregazione e di sana competizione.

 

 

P.S.

Diploma Allenatore UEFA B e giornalista Free lance

Rate this item
(2 votes)
Last modified on Wednesday, 23 August 2023 21:21
© 2022 FlipNews All Rights Reserved