L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 2^ giornata del campionato di Serie A. 2023/2024

By Rino R. Sortino August 29, 2023 325

 

 

Il  Milan vince  convince e si impone per 4-1 a San Siro contro il Torino. Protagonista tra i rossoneri ancora una volta Pulisic al secondo gol in due presenze in campionato,   Giroud  freddo cannoniere  due volte dal dischetto ed Hernandez che con Leao sulla sinistra hanno surclassato gli avversari. Il Match si sblocca al 33′ con Pulisic che realizza dopo un assist perfetto di Loftus-Cheek. il Torino reagisce e trova il pareggio  pochi minuti dopo, con una girata di Schuurs che insacca dopo un tiro dalla distanza di Ricci. Al 43′ il cross di Leao è  deviato con la mano da Buongiorno e dopo  il controllo del Var, viene concesso il calcio di rigore che Giroud  realizza. Al 48′  lo stesso Leao confeziona  il terzo gol  mandando in rete Theo Hernandez che realizza con un leggero pallonetto. Nella ripresa al (65′) un’altra  grande azione di Leao porta  a un pestone di Schuurs in area ai suoi danni. Secondo rigore per il Milan e seconda realizzazione perfetta per Giroud. E’ un grande Milan a punteggio pieno.

La Roma perde per  2-1 a Verona con  tanta sfortuna (due traverse colpite) ma anche tanta imprecisione da parte dei suoi attaccanti.  La squadra di Mourinho, sbaglia l’approccio alla partita  e va subito sotto al 4′ grazie ad una indecisione del portiere Rui Patricio che respinge male un destro potente di Terracciano. Sul pallone si avventa Duda, che anticipa tutti e realizza a porta vuota. I giallorossi provano a reagire ma a parte una traversa di Cristante non riescono a creare grandi occasioni. Nel recupero del primo tempo  la Roma incassa il raddoppio in contropiede con  Ngonge, che dopo essere partito dalla propria area e  saltato  con una finta Smalling, di sinistro regala ai suoi il doppio vantaggio.  Al (56′) la Roma riduce le distanze: c’è un tiro dalla distanza di Pellegrini, con la palla che s’impenna per via di una deviazione. Belotti di testa fa una sponda per Aouar che deposita la palla in rete.  A pochi minuti dalla fine. i padroni di casa restano in 10 per il rosso a Hien, ma nonostante il lungo assedio finale, il risultato non cambia

Finisce 1-1 Juventus-Bologna con i bianconeri  che si imbattono in una squadra ben organizzata, sotto la guida tecnica di Thiago Motta. I bianconeri soffrono molto nel primo tempo e vanno sotto al 24′  con Ferguson. Questi, ben innescato da Zirkzee batte con freddezza Perin. Nei primi 45′  si osserva al gioco lento e privo di idee, con qualche incertezza difensiva di troppo. Nel secondo tempo viene fuori l’orgoglio della squadra torinese che permette di rimettere parzialmente a posto le cose All’80’  c’è  il gol del pareggio di Vlahovic che svetta di testa su cross perfetto di Iling jr e fulmina Skorupski. E’ un gol da manuale del calcio. Al termine della gara esplode la rabbia della società emiliana per un rigore gigantesco non concesso al Bologna quando stava vincendo 1-0. In ogni caso Il pareggio per 1-1  è il risultato più giusto per quanto visto in campo nell’arco dei quasi 100 minuti di gioco disputati.

Napoli  Sassuolo 2-0. Gli azzurri partono subito aggressivi e dopo 56 secondi.  Raspadori al volo di destro centra il palo della porta difesa da Consigli. Il Napoli  passa in vantaggio al 16’ per un fallo di Boloca entrato   in maniera molto ruvida su Politano. Osimhen  realizza spiazzando Consigli per l’1-0. Nella ripresa gli emiliani rimangono in 10 dal 50’:.per l’espulsione di Maxime Lopez, così la differenza tra le due squadre In campo  è sempre più  evidente. Raspadori spreca  il secondo rigore della giornata, calciando sulla traversa. Al  (64’) campani raddoppiano: il georgiano Kvaratskhelia  entrato  da un paio di minuti. inventa un passaggio delizioso per  Di Lorenzo che  batte Consigli con un destro perentorio. Ottimo Napoli al suo esordio in casa,  Dionisi del Sassuolo dovrà sistemare  entro breve alcune lacune nella sua squadra e sperare nel recupero al più presto del suo miglior calciatore: Berardi.

Impresa del Genoa, che espugna l’Olimpico: 1-0 sulla Lazio:. Gudmundsson crossa verso il centro con palla allontanata da Casale, la sfera arriva poi a Frendrup che calcia in porta trovando la risposta di Provedel. Sulla ribattuta c’è Retegui in agguato, che di testa mette in rete. La Lazio prova a reagire  senza mai mostrare la fluidità di gioco dello scorso anno. Solo nella seconda frazione di gioco al 65’ i biancocelesti vanno vicini al pareggio. Zaccagni da sinistra  crossa e  Dragusin  non respinge bene.  Immobile coglie l’attimo  ma la sua conclusione colpisce la traversa.. Per la Lazio la sconfitta è difficile da digerire, anche perchè alla prossima c’è il Napoli. Tra i biancazzurri sono diversi i giocatori non in  condizioni ideali di forma.

L’Inter batte 2-0 il Cagliari in una partita dove si dimostra solida, tranquilla e consapevole dei propri mezzi. La prima occasione per i nerazzurri è al 14’. Lautaro colpisce al volo col sinistro un pallone spiovente e centra in pieno il palo. Al 21’ Thuram recupera palla ad un avversario e realizza l’assist per Dumfries che si sovrappone e realizza con un grande tiro. Il raddoppio arriva nove minuti più tardi: a seguito dello scambio Thuram-Dimarco, questi serve Lautaro che supera in dribbling Dossena  e insacca la rete del 0-2. Nella ripresa i ragazzi di Inzaghi gestiscono  il vantaggio senza troppi affanni e portano a casa un successo mai in discussione. A fine gara il mister del Cagliari Claudio Ranieri uomo molto stimato nell’ambiente, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.” Il primo tempo è stato nettamente nelle loro mani. Noi abbiamo provato a fare qualcosa nella ripresa e abbiamo avuto qualche fiammata. Io non posso dire nulla ai miei giocatori, quando giochi contro una squadra molto più forte della tua. Bisogna saperlo riconoscere. La mia carriera da allenatore di club si chiuderà a Cagliari. Se poi dovesse arrivare la nazionale giusta, che mi stuzzica… Ci penserei.  Claudio Ranieri  con la sincerità che lo contraddistingue  ha anche indirizzato una frecciata all’ex ct della Nazionale, Roberto Mancini: ” Quella araba è già occupata? Francamente non ci sarei andato. Ho ancora stimoli diversi rispetto a quelli dei soldi”.

Nella seconda giornata di Serie A  non sono mancate le sorprese a partire dal Frosinone che batte l’Atalanta. Il Verona  sconfiggendo la Roma conquista la seconda vittoria consecutiva dopo quella ottenuta a Empoli. Secondo ko consecutivo per l’Empoli sconfitto a Monza da una doppietta di Colpani. Il Lecce rimonta a Firenze dallo 0-2 al 2-2 finale a seguito di una bella prestazione.

 

Questi i risultati e la classifica di Serie A:

FROSINONE-ATALANTA 2-1  MONZA-EMPOLI 2-0     VERONA-ROMA 2-1

MILAN-TORINO 4-1    FIORENTINA-LECCE 2-2     JUVENTUS-BOLOGNA 1-1

LAZIO-GENOA 0-1   NAPOLI-SASSUOLO 2-0      SALERNITANA-UDINESE 1-1

CAGLIARI-INTER 0-2

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved