L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 8^ giornata del campionato di Serie A: 2023/2024

By Rino R. Sortino October 10, 2023 457

ll Milan batte 1-0 il Genoa a Marassi e conquista la vetta solitaria della Serie A. Nel primo tempo  sono tre le occasioni da gol per i rossoneri  e una sola opportunità per il Genoa.  Le scelte di Pioli all'intervallo, modificano l’assetto tattico della sua squadra: sostituisce Chukwueze e Okafor con  Pulisic e Leao. Il gol vittoria è realizzato all'87' dal subentrante Pulisic: questi dopo essere stato servito da Musah, stoppa al centro area,  si gira e insacca di sinistro, il gol del vantaggio rossonero. Nei minuti di recupero Maignan commette un fallo da rosso diretto e il Milan, non avendo più cambi, schiera in porta il suo centravanti. Giroud.  A quel punto la partita diventa avvincente e incredibile. Il genoano  Gudmundsson colpisce la traversa su punizione e all'ultimo secondo del quindicesimo minuto di recupero, l'attaccante francese. portiere improvvisato,  salva incredibilmente il Milan in due circostanze. Poco prima del triplice fischio, viene espulso anche il portiere genoano Martinez. In questo  Milan,  Pulisic è sempre più  un calciatore  fondamentale e sta diventando il vero trascinatore della squadra, con quattro gol in otto presenze in Serie A.

La Juventus si aggiudica il  derby della Mole all'Allianz Stadium  per 2-0. I bianconeri  partono forte e al 6' passano in vantaggio con Kean, ma l'attaccante bianconero si  fa trovare  in fuorigioco. Con il passare dei minuti, i  bianconeri prendono  sempre più il possesso palla, senza  rendersi troppo pericolosi in area avversaria. In avvio di ripresa al 47'   la Juventus   passa  in vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Kean effettua una semi-rovesciata e Gatti insacca dopo una mischia in area. L’arbitro  Massa  inizialmente annulla per fuorigioco, ma dopo un lungo check  del  Var  di quattro minuti, la rete del difensore bianconero è convalidata. Il raddoppio juventino  arriva al 62' e sempre su corner di Kostic: Milik subentrato nel secondo tempo,  salta di testa e realizza comodamente  la rete del 2-0. Al 67' la Vecchia Signora sfiora il terzo gol e sempre da calcio d'angolo con il  portiere granata  ancora una volta indeciso. La vittoria della Vecchia Signora è meritata in quanto  ha effettuato una partita compatta, grintosa e cinica.  Il Torino che negli ultimi campionati fa sempre molta fatica contro la Juventus, non ha mostrato nel derby   lo stesso spirito agonistico che da sempre la contraddistingue. 

 L’incontro tra l’Inter ed il Bologna finisce 2-2.  I nerazzurri  partono forte,  all'11 Çalhanoğlu  effettua  un calcio d’angolo tecnicamente perfetto  e  Acerbi è bravo a girarsi e a colpire di testa  battendo senza scampo Skorupski. Dopo nemmeno due minuti, Lautaro Martínez fa una magia e segna,  con un bolide di destro dai venticinque metri. E’ un  eurogol  ed è il decimo  gol  stagionale in otto partite. Sembra una partita  in discesa per l'Inter, invece il Bologna reagisce con grande personalità.  A seguito di palla inattiva, dopo un calcio d’angolo battuto rasoterra, Lautaro al 19' trattiene Ferguson in area. L’arbitro Guida lascia correre, ma  il  Var interrompe il gioco e concede il rigore che Orsolini trasforma. La rete rimette in discussione il match e la formazione di Motta ci prova. Al 52'.  Ferguson lancia  con precisione Zirkzee , che dopo un gran controllo di palla, si sistema il pallone sul destro e batte Sommer di precisione e freddezza.  E’  il 2-2 finale. Col senno del poi si può discutere sulle scelte iniziali di Inzaghi. Perché ha  fatto scendere in campo  gli stessi titolari senza sostituirne alcuni, dopo il recente match di Champions   vinto  dall’Inter  contro il Benfica?  A che serve la panchina lunga se poi non la si utilizza?

ll Napoli  perde in casa  (1-3) al Maradona contro una Fiorentina  galvanizzata e in splendida prova. Nel primo tempo la squadra di Italiano va subito in vantaggio al 7' grazie al gol di Josip Brekalo, lesto a ribadire in rete  un diagonale finito  sul palo di Martinez Quarta. Nell'ultimo dei quattro minuti di recupero, l'arbitro La Penna fischia  rigore per il Napoli  per l’atterramento del portiere Terracciano su Osimhen. Dal dischetto il bomber nigeriano non sbaglia. Al 63'  Bonaventura  realizza dopo un’azione centrale del compagno di squadra Duncan. Il Napoli subisce il colpo e non riesce a reagire se non con  azioni inefficaci. Nei minuti di recupero, con il Napoli tutto all'attacco alla ricerca del pareggio, si sviluppa  il terzo gol.  Parisi  parte in contropiede  e dalla fascia,  effettua un cross  raccolto dal neoentrato Nico Gonzalez che è   lesto a  realizzare  di  destro. I viola hanno  meritato la vittoria, in quanto sono stati determinanti in attacco. Il Napoli probabilmente  ancora in  fase di transizione, pare che non riesca ancora ad assimilare i temi tattici del neo mister Garcia, subentrato  in questa  stagione a Spalletti.

La Lazio ritrova la vittoria in campionato battendo 3-2 l'Atalanta. Partenza a razzo dei padroni di casa che mettono subito sotto un’Atalanta abulica. I biancoazzurri passano in vantaggio grazie ad una autorete di De Ketelaere, che devia nella sua porta un angolo di Luis Alberto.  A seguito di  contropiede, la Lazio raddoppia  con  Castellanos, al primo gol in Italia. Nell’ambito del primo tempo,  la Lazio colpisce anche una traversa e costringe Musso a una grande parata. Dopo aver rischiato il tracollo, i bergamaschi si rifanno sotto  e al 33' dopo un cross di  Ruggeri,  Ederson lasciato colpevolmente solo, schiaccia il pallone in rete per il  2-1. Ma l'Atalanta è più viva che mai e trova il gol del pareggio al 63’: angolo battuto corto da Ruggeri per Koopmeiners, il cui cross sul palo lontano trova la deviazione di testa di Kolasinac.  All’ 83’ un passaggio innocuo della difesa bergamasca  fa arrivare la palla a Castellanos  che la restituisce a Vecino  che mette in rete con una  esplosiva girata al volo. L’undici di Sarri ha avuto sia il merito  di fronteggiare gli orobici  quando sembravano sul punto di avere la meglio, che  la pazienza di approfittare di un raro errore della retroguardia lombarda, per sconfiggerla.

 La Roma  sconfigge perentoriamente 4-1 il Cagliari. I giallorossi approfittano  della disattenzione della retroguardia sarda, per ipotecare il match con due gol tra il 19' e il 20'. Nella  prima realizzazione,  Spinazzola  trova Aouar che tutto solo in area batte  Scuffet,  nella seconda  Karsdorp crossa  in area e il solito Lukaku  di petto deposita in rete. Nella ripresa  Belotti (subentrato a Dybala), realizza il terzo gol  al 51', poi Lukaku al 59' va in gol nuovamente  con un preciso sinistro su assist di Paredes. Nel finale Cristante colpisce con il braccio un cross in area, così l’arbitro Sozza  richiamato dal Var, assegna il rigore che Nandez non sbaglia (87'). Precedentemente l’esordiente Prati si era visto annullare per fuorigioco la sua prima  rete in serie A. La partita è stata senza storia, in quanto il Cagliari si è rivelato  squadra alquanto fragile.  Lukaku  è il solito trascinatore e quando sta bene è una forza della natura difficile da contenere. Il largo successo della Roma,  è  offuscato dall'infortunio a Dybala che nel finale del primo tempo, si è accasciato  al suolo dopo un contatto con Prati. A seguito di questo infortunio,  l'argentino è costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio sinistro.  il Cagliari di Claudio Ranieri, che fino a questo momento ha incontrato tutte squadre di alta classifica, avrà altre opportunità per lasciare l’ ultima posizione in classifica.

Di seguito i risultati della 8^ giornata del campionato di Serie A

EMPOLI-UDINESE 0-0   LECCE-SASSUOLO 1-1    INTER-BOLOGNA 2-2

JUVENTUS-TORINO 2-0   GENOA-MILAN 0-1   MONZA-SALERNITANA 3-0

FROSINONE-VERONA 2-1    LAZIO-ATALANTA 3-2   CAGLIARI-ROMA 1-4

NAPOLI-FIORENTINA 1-3

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Tuesday, 10 October 2023 09:14
© 2022 FlipNews All Rights Reserved