L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 29.a giornata di campionato di Serie A: stagione 2023/2024

By Rino R. Sortino March 18, 2024 271

 

Al Benito Stirpe il  Frosinone perde contro a Lazio per  2-3.  Il Frosinone passa in vantaggio al 13’  grazie all’azione di Zortea sulla sinistra, che crossa al centro dove Lirola è bravo  a realizzare di testa. Nell’unica vera azione offensiva del primo tempo la Lazio pareggia al 38′: Guendouzi mette al centro dove Zaccagni col piattone batte Turati. Il match rimane in equilibrio fino a quando il tecnico dei biancocelesti decide di mandare in campo  Castellanos. Questi al 57′ al primo pallone toccato su punizione,  anticipa Zortea e realizza di testa. El ‘Taty’ Castellanos  appena pochi minuti dopo,  realizza la sua doppietta personale , perchè si fa trovare pronto  a insaccare in porta, dopo il palo di Casale.  Al 70 i padroni di casa riaprono l’incontro con una rovesciata  di Cheddira,  dopo un tocco di Okoli su un corner di Gelli. E’ stata una partita bellissima  dopo un primo tempo nel quale i  biancocelesti  sono stati in totale balia degli avversari. Castellanos  appena entrato in campo da soli cinque minuti,  ha realizzato la sua prima doppietta in Serie A. L’argentino è stato l’artefice del ritorno della  squadra biancoceleste alla vittoria dopo quattro sconfitte consecutive. Con questo successo la Lazio cerca di voltar pagina dopo le dimissioni di Sarri, in attesa del nuovo allenatore Tudor.

Il Torino espugna il Blunenergy  Stadium e supera (2-0) l’Udinese. Inizio aggressivo del Torino, che prende subito in mano le redini del match. Il Toro domina e dopo aver colpito un palo all’8 con Vlasic, passa al 10′ grazie al colpo di testa di Duvan Zapata  a seguito di un preciso  cross di Vojvoda. Nella ripresa i granata vanno ancora all’attacco  e al 53′ trovano il raddoppio: Zapata vede libero Vlasic  il quale  dopo aver controllato il pallone, lo piazza all’angolino. Il 2-0 abbassa i ritmi della sfida anche se il Torino tenta nuovamente la via del gol con Duvan Zapata. Nel finale  i friulani provano a  rendersi pericolosi  ma senza successo. A seguito di  questa sconfitta i bianconeri restano a quota 27 punti, una posizione non ancora tranquilla in chiave salvezza. Samardzic il calciatore di maggior tecnica e fantasia  dell’Udinese, passa ancora una volta novanta minuti in panchina per la terza partita consecutiva. Sono le stranezze del calcio!

Il Milan vince 3-1 sul campo del Verona e consolida il secondo posto. I rossoneri sbloccano la sfida al 44′: Theo si invola sulla sinistra, vince  un paio di rimpalli e realizza. Nella ripresa  al 50′ Okafor dopo aver strappato palla ad un avversario,    calcia in porta e sulla ribattuta di Montipò, Pulisic deposita il pallone in rete. Al 65′ il Verona  torna in partita con il bellissimo  gol di Noslin che dopo aver recuperato palla  sulla trequarti, scaraventa un bolide al volo alle spalle di Maignan.   Al 79′ terzo e ultimo gol per il Milan: angolo per i rossoneri, la palla arriva fuori area a Chukwueze  e  questi con un gran sinistro al volo fulmina ancora Montipò. Il match del Bentegodi si è rivelato divertente per il pubblico e ben giocato da entrambe le squadre.

La Roma  batte 1-0 il Sassuolo e  resta in zona Champions a – 3 dal Bologna.  Nel primo tempo si assiste  ad un  possesso palla sterile per gli uomini di De Rossi. Nel  secondo tempo  i giallorossi dimostrano di essere più brillanti  e c’è il gran gol del capitano Pellegrini  che al 50’ dopo un’ azione personale sulla fascia sinistra, converge verso il centro e  lascia partire un gran tiro  che si infila a fil di palo.   Nonostante lo svantaggio, i nero verdi  non riescono ad essere propositivi e particolarmente pericolosi. Gli ultimi minuti vedono l’assalto del Sassuolo, che mette alle corde la Roma, ma il risultato non cambia e così  i giallorossi raccolgono  il quarto  successo di fila  nelle ultime cinque partite  di campionato.

Finisce 1-1 il match tra Inter e Napoli, posticipo della 29esima giornata di Serie A. I nerazzurri disputano un buon primo tempo contro un Napoli  che dimostra di avere idee poco chiare su come far male agli avversari. L’Inter riesce nel suo intento al  42′: Bastoni lancia un assist  prezioso  rasoterra al centro per il liberissimo Darmian,  che realizza il vantaggio dell’Inter. La ripresa sembra continuare sulla stessa falsariga tattica delle due contendenti nella prima frazione di gioco. Con il passare dei minuti il Napoli diventa sempre più coraggioso e approfitta del calo fisico dei nerazzurri a causa della recente interminabile partita di Champions contro l’Atletico  di Madrid. I partenopei  realizzano il pareggio grazie ad una disattenzione della difesa nerazzurra con l’ex  di turno Juan Jesus. Questi è pronto a realizzare dopo un corner battuto dalla destra, che trova il tocco involontario di Bastoni. Il match poi non cambia più, finisce in parità e per la prima volta nel 2024, l’Inter non vince la sua partita di campionato.

Nell’anticipo della 29a giornata di Serie A di venerdì scorso del Castellani tra Empoli e  Bologna, il successo lo hanno conseguito i rossoblù emiliani  all’ultimo minuto con la rete di Fabbian. Nel match si è assistito ad un Empoli impenetrabile in difesa grazie alle straordinarie parate del portiere Caprile. Terza sconfitta consecutiva senza reti per i toscani,  mentre prosegue la stagione d’alto livello  per la squadra di Thiago Motta. Il tecnico del Bologna che è stato anche un giocatore dell’Inter nell’anno del triplete  dove la squadra milanese vinse  tutto, sta acquisendo quell’esperienza necessaria per poter passare l’anno prossimo in un club blasonato. Nelle gare del sabato, vince il Monza di misura sul Cagliari con una bellissima rete su punizione di Maldini, figlio dell’ex capitano rossonero Paolo.  Vittoria del Lecce ( con Gotti al debutto sulla sua panchina) che batte a Salerno la Salernitana e si distanzia di alcuni punti dalla zona retrocessione. Per la Salernitana fanalino di coda della Serie A.. l’attuale  è un campionato da dimenticare al più presto. Prosegue il momento no per la Juventus che non va oltre il pareggio a reti inviolate  in casa  contro il Genoa e nel finale Vlahovic è anche espulso per proteste. Rinviata a data da destinarsi Atalanta e Fiorentina per il grave malore che ha colpito prima del match Joe Barone (il dirigente della Fiorentina) poi ricoverato d’urgenza all’ospedale. Entro breve ci sarà la sosta per le Nazionali e si riprenderà nel weekend di Pasqua.

 

 

 

 

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved