L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 35.a giornata di campionato di Serie A:  stagione 2023/2024

By Rino R. Sortino May 07, 2024 353

 

Monza e Lazio pareggiano 2-2. All’11’ i biancocelesti sbloccano il match: Kamada raccoglie un pallone al limite dell’area e calcia di potenza, Di Gregorio riesce a respingere sulla traversa e  sulla ribattuta Immobile  spinge la palla in rete. E’ un gol che gli mancava da tre mesi. La partita dimostra di essere avvincente con chiare occasioni da gol da entrambe le parti. Al 73′ arriva il pareggio: dalla destra Donati trova Pessina che stacca di testa, Mandas riesce a parare con un ottimo intervento e sulla respinta Djuric realizza. Inizialmente il gol viene annullato per fuorigioco, ma l’intervento del Var convalida la rete.  All’83’  Donati sbaglia il disimpegno verso Di Gregorio, Vecino  ne approfitta e deposita in rete il 2-1. Il Monza  nel finale trova il pareggio definitivo: Pessina disegna un cross perfetto per Djuric, che con un gran colpo di testa  realizza. E’ la forza dei bomber di grossa stazza. Il punto crea difficoltà ai biancocelesti il cui sogno Champions si fa sempre più complicato. 

Al Mapei Stadium finisce 1-0 tra Sassuolo e Inter.  Con gli esterni alti, il Sassuolo aggredisce e attacca con tanti uomini. Grazie a questa disposizione tattica è il Sassuolo a passare in vantaggio al 20′ con Laurienté, bravo a concretizzare l’assist di Doig dopo un’incertezza di Dumfries. L’Inter prova a reagire e dopo aver sfiorato  due volte il pareggio, va in gol con Lautaro Martinez, ma l’arbitro annulla per fuorigioco dopo un lunghissimo check del Var. Nella ripresa  l’Inter è costantemente nella metà campo avversaria ma non riesce a trovare la giocata vincente. Incredibile ma vero:  è la seconda e unica sconfitta della stessa squadra nella stagione vincente dell’Inter. Il risultato odierno può essere classificato  come la classica partita di fine campionato quando diverse sono le motivazioni fra le  squadre.

Roma e Juventus pareggiano 1-1 all’Olimpico. Dopo un buon inizio dei bianconeri con un’occasione per Chiesa e una con Vlahovic, la Roma inizia ad attaccare e   passa in vantaggio al 15′. Baldanzi scatta sulla destra e crossa al centro per Dybala che serve Cristante: il  suo tiro, trova la deviazione di Gatti e sulla sua respinta, Lukaku è pronto a realizzare. La Juve reagisce e al 31′ trova il pareggio: Chiesa a seguito di una grande azione  crossa dalla destra e  Bremer con un  gran colpo di testa mette in rete. Nella ripresa De Rossi lascia negli spogliatoi Dybala  che a seguito dei tanti impegni anche europei, probabilmente deve essere gestito in questo modo. Si assiste ad una ripresa condita di azioni ed occasioni importanti da una parte all’altra con i portieri in grande evidenza, sopratutto Svilar in grande forma. La sfida dell’Olimpico è stata bella ed equilibrata dall’inizio alla fine con il risultato finale che rispecchia ampiamente quanto visto in campo. Parità anche nei legni colpiti dalle due squadre con Kristensen e Chiesa ad un passo dal gol

Milan-Genoa termina  3-3. il Milan parte malissimo e subisce l’iniziativa degli ospiti. Al 5′ Tomori commette un ingenuo fallo  su Vogliacco in piena area.  Dal dischetto si presenta Retegui che non sbaglia e fa 1-0. Il Milan  reagisce e va vicino al pari con Pulisic che colpisce il palo, prima di trovare il pareggio con Florenzi al 45′ bravo ad inserirsi e a colpire di testa su cross di  Chukwueze.  Ad inizio ripresa la squadra di Gilardino passa di nuovo in vantaggio: sul cross di  Vogliacco svetta Ekuban, che in vantaggio su Gabbia, realizza con un gran colpo di testa. Al 72′ la squadra di Pioli ritrova il pareggio con Gabbia che stacca alla perfezione sul cross di Florenzi da calcio d’angolo e fa 2-2. I rossoneri continuano a spingere e al 75′ passano nuovamente in vantaggio: Pulisic pennella una palla sul secondo palo sulla quale Giroud arriva al volo con il sinistro battendo Martinez. Al 42′ arriva il definitivo pareggio. Thorsby scappa a Reijnders sulla destra e mette in mezzo un rasoterra velenoso. Tomori nel tentativo di spazzare, rinvia addosso al neo entrato Thiaw che batte involontariamente Sportiello.  Al termine di questa rocambolesca partita, sono tanti i fischi da parte dei tifosi rossoneri, che per la sesta gara di fila tra campionato ed Europa League, non vedono vincere la propria squadra.

 Pareggio 1-1 tra  Udinese e Napoli. Gli ospiti fanno la partita e gestiscono il palleggio, bassa e compatta, l’Udinese si difende invece con tanti uomini e riparte. Nella prima frazione si registrano delle occasioni da entrambe le squadre, ma non particolarmente pericolose. Nella ripresa al 51’ il Napoli passa in vantaggio: Politano col destro pennella un traversone sul quale Osimhen con un preciso colpo di testa realizza. Più tardi lo stesso centravanti nigeriano dopo essere stato servito sul filo del fuorigioco, batte nuovamente Okoye,  ma il Var gli  toglie la doppietta per un fuorigioco millimetrico. Nei minuti di recupero al 92′ l’Udinese riesce a pareggiare: da un cross di Samardzic arriva la sponda di Kristensen  per Success, il quale  si gira  e incrocia sul palo opposto battendo Meret .


Pareggio  a reti inviolate tra Torino e Bologna. Primo tempo difficile per la squadra di Thiago Motta, che rischia con la traversa colpita da Sanabria. Nella ripresa gli emiliani si salvano grazie alle parate di  Skorupski.  Grazie a questo pareggio, il Bologna  si avvicina alle qualificazioni  della prossima Champions. Tutto ancora è aperto nella lotta salvezza a tre giornate dal termine. Pareggio tra Cagliari e Lecce con la squadra di Gotti che pareggia nei minuti finali dopo che il Cagliari era passato in vantaggio con Mina, considerato che i sardi erano rimasti in dieci uomini a fine primo tempo per l’espulsione di Gaetano. Senza reti anche l’altro spareggio salvezza del Castellani tra Empoli e Frosinone dove è prevalsa la paura di perdere da parte di entrambe le squadre. Importantissimo successo del Verona sulla Fiorentina, con la squadra di Baroni che è a un passo dalla salvezza. Nel posticipo del lunedì, vittoria in rimonta dell’Atalanta: va in vantaggio la Salernitana poi nella ripresa Scamacca e Koopmeiners portano al successo i nerazzurri bergamaschi.

Questi i risultati dopo la 35.a giornata di campionato di Serie A :

TORINO-BOLOGNA 0-0   MONZA-LAZIO 2-2  SASSUOLO-INTER 1-0

CAGLIARI-LECCE 1-1  EMPOLI-FROSINONE 0-0 

MILAN-GENOA 3-3  ROMA-JUVENTUS 1-1  SALERNITANA-ATALANTA 1-2

VERONA-FIORENTINA 2-1 UDINESE-NAPOLI 1-1

 

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved