L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Sicilia: un esempio di buona sanità all’ospedale di Partinico in provincia di Palermo

By Piero Melissano June 21, 2017 8501

 In tempi davvero bui per la Sanità italiana, scossa in alcuni casi, da scandali vari, come “furbetti del cartellino”, “mancanza di posti letto”, “lunghe attese ai pronto soccorsi” ecc, fa piacere portare a conoscenza della redazione e di tutti i numerosi lettori, una testimonianza di efficienza e professionalità che, riguarda il nosocomio dell’ospedale di Partinico, una città siciliana, in provincia di Palermo. La voce è di un avvocato, nonché giornalista, Francesca Currieri che, in una lettera testimonianza, inviata al Direttore Generale dell’ASP di competenza, racconta la sua esperienza, presso il reparto di chirurgia dello stesso ospedale.

Nostro malgrado, da qualche tempo, censiamo nel vocabolario italiano, un altro termine che risponde a "malasanità".

Spesso questo giudizio, tendenzialmente negativo, fa riferimento ad esperienze di disservizi, percepiti in maniera forte, perché attengono ad una sfera delicata, come quella della salute.

La "malasanità" è uno dei cavalli di battaglia delle redazioni giornalistiche che, scavando nella notizia, portando alla luce taluni episodi negativi. Per correttezza di cronaca, è doveroso quindi, portare alla ribalta anche i casi di buona sanità ed evidenziare, unitamente alla capacità medica e professionale, anche l’umanità, la capacità di accoglienza, di attenzione e di vicinanza, verso chi soffre, così come ha fatto la collega Currieri.

Fare richiamo, anche agli aspetti positivi che riguardano il settore della sanità, vuol dire ripristinare un clima di fiducia e di speranza. Respirare un’atmosfera di serenità, constatare gentilezza, premura, rispetto e ascolto, creano nell’interessato, le condizioni ottimali, per affrontare la sfida legata alla salute.

Nella professione occorre non solo competenza e professionalità, ma anche il cuore. Ed è proprio il cuore che diventa un dono per gli utenti che vivono in condizioni di salute cagionevole

                                                                                                                                                                                                                                                                      

   

                                                                  

 

Rate this item
(0 votes)
© 2022 FlipNews All Rights Reserved