L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Il punto sulla 29/a giornata del campionato di calcio di Serie A

By Rino R. Sortino April 11, 2023 382

 

Lecce-Napoli 1-2: Al termine di una partita piena di emozioni, il Napoli torna alla vittoria e riprende la corsa verso lo scudetto. Nonostante il supporto del suo pubblico, il Lecce cade dopo una gara giocata a viso aperto fin dai primi minuti Al (18' pt) il gol del vantaggio dei partenopei sugli sviluppi di un calcio di punizione di Kim, Di Lorenzo di testa riesce a suonare il pallone in rete. Nella ripresa al 52', Baschirotto fa sponda di testa per Ceesay che centra la traversa, sulla ribattuta Di Francesco ha tutto il tempo per stoppare e insaccare all'angolino basso alla sinistra di Meret. Al 64' il risultato si definisce: un malinteso tra Gallo e Falcone su un cross del Napoli porta all'autogol del difensore, regalando così il vantaggio definitivo alla squadra di Spalletti.

Il Milan non va oltre lo 0-0 contro l'Empoli e non riesce a dare continuità alla straordinaria prestazione contro il Napoli. I rossoneri utilizzano il turnover in vista delle prossime sfide importanti e hanno la conferma che alcuni giocatori, non sono proprio all'altezza dei titolari. Nel primo tempo giocato sottotono, i rossoneri si sono resi pericolosi solo in due occasioni con Rebic e Theo Hernandez, Il Milan entra in campo nella ripresa con un altro atteggiamento e chiude nella propria area l'Empoli. Le occasioni fioccano, ma l'imprecisione, le parate di Perisan e il Var fermano i rossoneri. Al 58' l'arbitro assegna il rigore per un presunto tocco di braccio di Ebuhei in contrasto aereo con Rebic ma dopo aver consultato il Vari annulla la sua decisione primaria. San Siro esplode nuovamente a un minuto dal termine, quando Giroud anticipa De Winter su cross di Florenzi e realizza. ma l'attaccante transalpino colpisce con il braccio e la rete viene annullata. Così l'Empoli dopo la vittoria con l'Inter, porta a casa da San Siro, un altro risultato positivo.

Salernitana-Inter 1-1 L'Inter passa subito in vantaggio al 6': Lukaku appoggia di testa per Gosens che s'inserisce dalla sinistra prende il tempo a Bronn e deposita la palla alle spalle di Ochoa. La squadra nerazzurra continua ad attaccare spreca l'impossibile e lo dimostra i dati: sono dieci le parate di Ochoa, con due legni colpiti da Barella e Lukaku a porta vuota. La Salernitana fa fatica a contenere gli attacchi degli uomini di Inzaghi ma poi riprende in mano il gioco e colpisce una traversa con Dia a metà secondo tempo. Il gol nel pareggio i campani l'ottengono al 90° con Candreva che effettua un tiro-cross che con un'imprevedibile traiettoria sorprende il portiere nerazzurro Onana. L'Inter è delusa, sa di aver perso una grande occasione.

 

LECCE-NAPOLI 1-2

La Lazio batte 2-1 la Juventus e consolida il suo secondo posto in graduatoria. All'Olimpico gli spettatori esistono ad una gara spettacolare sotto tutti gli aspetti. Nel primo tempo al (38) i biancazzurri passano in vantaggio con Milinkovic-Savic che dopo un dubbio contatto in area, si libera dalla marcatura di Alex Sandro e realizza di sinistro. Il gol innesca una reazione d'orgoglio e di nervi tra i bianconeri che quattro minuti dopo al 42' pareggiano. A seguito di un corner, il colpo di testa di Bremer è respinto di piede dal portiere Provedel che nulla può sulla ribattuta in rete di Rabiot. Il primo tempo si conclude con la Lazio che esercita una continua iniziativa contro una Juventus dalla grande solidità difensiva. Al 38' il gol del definitivo vantaggio laziale: cross di Felipe Anderson, Luis Alberto dopo aver visto l'inserimento sul lato opposto di Zaccagni, con un colpo di tacco gli passa la sfera e questi colpi di piatto in rete. Mattia Zaccagni dopo la grande prestazione nel derby è ancora una volta l'uomo copertina della sua squadra. Sono pochi i calciatori in possesso delle sue doti: potente corsa, capacità di crossare, dribbling e tiro in porta, tutte qualità che sono tenute in grande considerazione dal CT Mancini della nazionale azzurra.

La Roma va a vincere 1-0 sul difficile campo di Torino. Si mette subito bene per i giallorossi: il tiro di Zalewski è intercettato da Schuurs con un braccio troppo largo, così Dybala (8' pt) trasforma il rigore con una conclusione centrale. Per l'argentino è l'undicesimo gol in campionato. Rui Patricio il portiere della Roma, conclude il primo tempo senza mai essere impegnato seriamente, segno che la sua difesa funziona bene e il Torino non è particolarmente decisivo in attacco. Nella ripresa Miranchuk di testa e Pellegri non sfruttano le loro occasioni per realizzare, i giallorossi invece stanno in campo con equilibrio e compattezza e chiudono bene gli spazi agli avversari. Al triplice fischio, Mourinho esulta, perché in un colpo solo supera in classifica  Inter e Milan e la sua squadra raggiunge il terzo posto in classifica in perfetta posizione per raggiungere la qualificazione alla prossima Champions.

 

Nella lotta per la salvezza, importantissima vittoria del Verona che rimonta nei minuti finali lo svantaggio con il Sassuolo e si avvicina allo Spezia fermato dal pari a Firenze. Il gol vittoria dei veronesi arriva al 96′ con Gaich dopo una leggerezza del portiere del Sassuolo. Consigliamo di uscire dall'area per giocare coi piedi ma servire un pallone a Gaich che dalla trequarti con un pallonetto gonfia la rete rimasta incustodita. La Cremonese all'ultimo secondo vince a Genova e condanna quasi definitivamente la Sampdoria alla retrocessione in B.

Di seguito i risultati della 29.a giornata di serie A

 

SALERNITANA-INTER 1-1 LECCE-NAPOLI 1-2 MILAN-EMPOLI 0-0

UDINESE-MONZA 2-2 FIORENTINA-SPEZIA 1-1 ATALANTA-BOLOGNA 0-2

SAMDDORIA-CREMONESE 2-3 VERONA-SASSUOLO 2-1 TORINO-ROMA 0-1

LAZIO-JUVENTUS 2-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Tuesday, 11 April 2023 08:16
© 2022 FlipNews All Rights Reserved