L'informazione non è un optional, ma è una delle condizioni essenziali dell'esistenza dell'umanità. La lotta per la sopravvivenza, biologica e sociale, è una lotta per ottenere informazioni.

Eliseo bordello presidenziale?

By Valentina Roselli March 29, 2017 8732

E ci risiamo tra neppure un mese la Francia sceglierà il suo nuovo Presidente della Repubblica. Chi tra i candidati vincerà? E soprattutto terrà alta la bandiera dei presidenti fedigrafi ?

Perché va detto che se la storia americana fornisce esempi di tutto rilievo vedi Kennedy e Marilyn  Monroe  l’icona dell’amore proibito presidenziale, e i giochi erotici di Monica e Bill hanno fatto sorridere il mondo, è bene ricordare che la patria dei presidenti “traditori “ rimane comunque la Francia. 

L’ultimo scandalo ha coinvolto il presidente Hollande che dopo aver tradito la soave Ségolène Royale madre dei suoi quattro figli per la risoluta giornalista Valérie Trierweiler quest’ultima si è vista inserita in un triangolo che la coinvolgeva con il compagno e l’attrice Julie Gayet , vicenda finita con un suo ricovero in ospedale per esaurimento nervoso, seguita dal suo libro al vetriolo sul presidente.

E sorge spontanea la domanda: Hollande sarà davvero l'ultimo presidente “traditore” nella nazione della rivoluzione?   
La storia fa presagire di no. Il capostipite legittimato fu  Luigi XIV , il celeberrimo Re Sole, del quale non si parlava di tradimento , nessuno avrebbe mai  osato e la  pratica era diffusa e comune. Si iniziò a  storcere il naso nel puritano XIX secolo con   Napoleone III e la ventottenne , bellissima contessa di Castiglione all’anagrafe Virginia Oldoini, oltre alle numerose cortigiane e   le due  buone samaritane Madame Gordon e Miss Howard  che finanziarono il suo colpo di Stato. 

Il più invischiato nel tema fu   Félix Faure, presidente dal  1895 al 1899, noto per le sue scorribande notturne una delle quali gli costò la vita. Faurè  morì infatti tra le braccia della sua amante  Marguerite Steinheil, per un  orgasmo troppo violento  durante   un rapporto orale e fu oggetto nei secoli di battute salaci.
Durante la V Repubblica le relazioni extraconiugali dei presidenti sono diventate di ordinaria amministrazione.  A partire da George Pompidou con l’affare  Markovic nel  1968 e poi il suo successore  Valéry Giscard d'Estaing, il quale si vanta ancora oggi del suo potere di seduzione fino a farsi bello per  una presunta relazione  con lady Diana. Nel  1974, fu scoperto un suo flirt con una celebre attrice e con la fotografa Marie-Laure de Decker.

Francois Mitterand ha svelato al mondo l’esistenza di una figlia illegittima frutto del suo amore con la storica  Anne Pingeot, ma pare abbia accumulato relazioni con giornaliste e altre personalità mondane.  Se molte sono rimaste segrete, altre sono state rivelate al grande pubblico come quella con la cantante Dalida nel 1981.
Ma il vero casanova dell’Eliseo è Jaques Chirac . Da quando divenne presidente nel 1995, la sua reputazione di seduttore aumentò vertiginosamente.   Il suo ex autista ha parlato di numerose deputate, consigliere e altre politiche con le quali l’incontro si concludeva in 5 minuti “doccia compresa.” 

Rate this item
(0 votes)
Last modified on Thursday, 30 March 2017 14:46
© 2022 FlipNews All Rights Reserved